ambulanza

Tragedia a La Spezia. Un uomo di 75 anni ha sparato e ucciso la moglie che sarebbe stata malata, per poi rivolgere l’arma verso se stesso. Al momento del fatto, in casa con i due coniugi c’era anche una assistente sociale che sarebbe sotto shock, rivela Ansa.

Omicidio-suicidio a La Spezia

Un omicidio-suicidio in un appartamento in via Nazionale: lui, un carrozziere in pensione di circa 75 anni, ha sparato alla moglie e poi si è suicidato. L’arma pare fosse legalmente detenuta. Dopo il fatto, sul luogo sono intervenuti gli uomini della Polizia e il personale del 118.

Stando alle prime informazioni, la donna soffriva di Alzheimer ed aveva bisogno di assistenza continua. All’uomo invece sarebbe stato diagnosticato un tumore e si sottoponeva a terapie. Proprio le condizioni precarie di salute di entrambi avrebbero portata alla tragedia di questa mattina.

La ricostruzione di quanto accaduto

Stando alle prime notizie, l’uomo avrebbe atteso che la badantesi allontanasse per prendere l’arma e uccidere la moglie per poi uccidersi. La donna che li assisteva sarebbe stata trovata sotto shock.