auto polizia

Sparatoria in New Jersey, precisamente nella città di Jersey City, davanti a un supermercato. Secondo quanto riportato dai media locali ci sarebbero diversi morti e feriti, tra cui uno degli autori della sparatoria e agenti di polizia. L’intera area è in lockdown e il dispiegamento di forze sul posto è ingente.

Spari in centro a Jersey City

Sono ancora frammentarie le notizie in arrivo da Jersey City, la città del New Jersey (Usa) in cui si è registrata una sparatoria con un bilancio ancora incerto.

Alcuni media riferiscono di diverse vittime: morti e feriti, tra cui alcuni agenti di polizia raggiunti da colpi di fucile.

Secondo quanto riportato dal New York Times sarebbero almeno 2 i soggetti entrati in azione nel cuore della città, e lo scontro a fuoco ha impegnato decine di uomini della polizia e delle squadre speciali.

Prime fonti di stampa riferiscono che la sparatoria sarebbe avvenuta davanti a un supermercato kosher, in una zona piuttosto frequentata e in un orario di punta, ma la matrice dell’assalto resta ancora nel limbo dell’incertezza.

È caccia all’uomo

L’intera area è stata isolata dalla polizia, e si cercherebbero un uomo e una donna in una imponente attività che conta anche sul supporto delle unità aeree.

Elicotteri in volo sulla città di Jersey City, che conta circa 300mila abitanti e che si trova poco distante da New York.

Stando alle notizie finora trapelate, le persone entrate in azione avrebbero usato dei fucili per sparare sui passanti e inizialmente si sarebbero rifugiate in un negozio, prima di darsi alla fuga.

Il bilancio della sparatoria

AGGIORNAMENTO DELLE 22:27: secondo quanto battuto dai media americani, sarebbero almeno 6 i morti e tra le vittime ci sarebbe un poliziotto.

È quanto trapelato a margine della conferenza stampa delle autorità che stanno seguendo l’evoluzione della situazione, minuto per minuto.

Al momento risulterebbe esclusa la pista del terrorismo e uno degli autori della sparatoria sarebbe tra le persone rimaste uccise. Non sarebbe esclusa anche la presenza di un terzo uomo nel piano dell’assalto.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha rivolto un pensiero alle vittime e alle loro famiglie, sottolineando gli sforzi attivi per assicurare alla giustizia chi ha compiuto quella che si è tristemente delineata come una strage.

Ho appena ricevuto un briefing sull’orribile sparatoria avvenuta a Jersey City, New Jersey – ha scritto il tycoon su Twitter –. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono per le vittime e le loro famiglie durante questo periodo molto difficile e tragico. Continueremo a monitorare la situazione mentre assistiamo i funzionari locali e statali sul campo“.