vigili del fuoco

Dramma nella notte a Lucca, dove due famiglie sono rimaste vittima di una brutta intossicazione da monossido di carbonio. Una donna è ricoverata in gravi condizioni.

Sul poso sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco, che hanno tratto in salvo tutte e 8 le persone coinvolte. Probabilmente la causa sarebbe una stufa.

Avvelenati dal monossido di carbonio

Il dramma si è consumato in una palazzina di via della Canovetta a Lucca. È stata proprio la donna ricoverata in gravi condizioni ad allertare i soccorsi, dopo essersi svegliata a causa di una forte cefalea mista a nausea causate proprio dal gas.

Immediate le operazioni di soccorso che hanno tratto in salvo lei, il marito, i bambini e altre quattro persone residenti nell’appartamento accanto.

La donna è in gravi condizioni

Al momento sembra che solo la donna sia quella che verte in condizioni critiche. Trasportata d’urgenza presso l’ospedale Santa Chiara di Pisa, al momento si trova in camera iperbolica.

Le condizioni dei famigliari e delle altre persone coinvolte non destano invece segni di preoccupazione.