Serena Grandi a processo

Guai in vista per Serena Grandi. L’attrice è finita sotto processo per un fatto che risalirebbe al giugno dello scorso anno quando, insieme al fidanzato, ha pernottato in un resort nell’aretino senza però pagare il conto al termine della vacanza. Il procedimento a carico di Serena Grandi è stato rinviato al 25 giugno 2020.

All’epoca dei fatti

Il fatto risalirebbe al 25 giugno 2018 quando la celebre attrice Serena Faggioli, in arte Serena Grandi, era in vacanza in un resort di Santa Firmina, in provincia di Arezzo, assieme al fidanzato Luca Iacomoni.

La coppia, dopo aver soggiornato nel resort, ha abbandonato la località toscana senza però aver pagato il conto, che si aggira intorno ai 741 euro per il pernottamento e la ripulitura della stanza.

Il processo a carico di Serena Grandi

Il processo a carico di Serena Grandi è stato aperto dopo che l’attrice è stata citata in giudizio dalla società che amministra la struttura vacanziera. L’accusa è rappresentata dal pm Bernardo Albergotti e il processo si è avviato con la richiesta di costituzione di parte civile da parte dell’amministratrice della società che gestisce il resort.

Il procedimento a carico dell’attrice è stato poi rinviato al 25 giugno 2020.

Serena Grandi, vittima di stalking da parte dell’ex fidanzato

Serena Grandi e Luca Iacomoni si riuniranno quindi davanti al giudice per conoscere la sentenza definitiva. L’attrice, dopo la rottura della storia d’amore con l’uomo, l’ha accusato negli ultimi mesi di averla perseguitata ripetutamente. Tant’è che ha deciso addirittura di raccontare tutto sui suoi canali social rivelando quindi di subire stalking da parte dell’ex. L’attrice la scorsa estate aveva scritto: “Pensare che ogni sera mi vedo costretta a dover spegnere il telefono poiché è un continuo di chiamate mirate probabilmente a farmi impazzire e a violare la mia intimità e quella delle mie mura“.