Animali a chi?

Incendio allo zoo di Krefeld la notte di Capodanno: è strage di scimmie

Un incendio nello zoo di Krefeld ha ucciso decine di primati. Dalle prime indagini sembra il fuoco sia partito da una lanterna cinese accesa per festeggiare Capodanno
lumini fuori dallo zoo

Dopo neanche 2 giorni spuntano i primi indagati per l’incendio divampato nella prima notte dell’anno allo zoo di Krefeld, città della Germania nord-ovest rinomata proprio per la grande varietà di animali esotici presenti nel parco.

Rasa al suolo la casa delle scimmie

Durante i festeggiamenti per il nuovo anno un incendio ha raso al suolo la Casa delle Scimmie, uccidendo circa 30 animali (cinque oranghi, due gorilla, compreso il 45enne esemplare argentino Massa, da 40 anni a Krefeld, e dozzine di altre scimmie, oltre a pipistrelli e uccelli).

La causa del rogo, “incendio doloso per negligenza”

Miracolosamente gli scimpanzé Bally e Limbo sono sopravvissuti, secondo quanto confermato dallo staff sulla pagina Facebook dello zoo. Sono feriti lievemente e sono stati trasferiti nel giardino dei gorilla, non toccato dalle fiamme. Secondo le prime ricostruzioni la causa dell’incendio è da attribuire al contatto tra il tetto di plastica della struttura e una lanterna cinese che, come riportato dall’emittente pubblica tedesca Deutsche Welle, sono state bandite nello stato del Nordreno-Vestfalia dal 2009, dopo aver provocato numerosi incendi e diversi decessi.

Gli investigatori, dopo aver ispezionato il recinto degli animali e analizzato i modelli atmosferici relativi alla notte di Capodanno, affermano che diverse persone sono state identificate e che sono sotto inchiesta. I risultati delle analisi verranno esposti in una conferenza stampa questo pomeriggio. Si indaga su un’unica accusa, quella di “incendio colposo per negligenza”, che prevede una pena massima fino a cinque anni di reclusione.

Partita la corsa alla solidarietà

Wolfgang Dreßen, direttore del bioparco, ha affermato che molti dipendenti sono sotto shock per quanto avvenuto.

Dopo le prime notizie, una “travolgente ondata di solidarietà, compassione e offerte di aiuto” si è riversata sui canali social dello zoo di Krefeld. Visitatori in lacrime hanno acceso candele e lasciato fiori e peluche all’ingresso dello zoo già da ieri. Uno dei cartelli recita semplicemente: “Warum?”, “Perché”?. Non è ancora chiaro dove debbano essere concentrate maggiormente le risorse e l’assistenza.

Potrebbe interessarti