mcdonald's

Lo scorso 31 ottobre ha compiuto 10 anni il panino McDonald’s più vecchio di tutta l’Islanda. Il panino è stato infatti comprato da un residente prima della chiusura della catena nell’isola e a distanza di un decennio si presenta ancora in ottima forma e ancora integro. La storia dell’ottima conservazione del celebre hamburger americano ha già fatto discutere molto la stampa internazionale.

L’ultimo panino McDonald’s dell’Islanda

Nel 2009 la catena americana del McDonald’s ha deciso di chiudere i soli 3 locali che aveva nell’isola dell’Islanda a causa del basso profitto. Un cliente del posto, Hjortur Smarason, molto affezionato però al celebre panino americano ha così deciso, il 31 ottobre di quell’anno, di acquistare un ultimo pranzo presso la catena.

Ma al posto di consumarlo, ha voluto tenere il panino e le patatine come ricordo e conservarle in casa. Più precisamente nel suo garage dove sono rimaste per 3 anni. Vedendo che il pranzo, nonostante fosse all’interno di un sacchetto di plastica, si era conservato in modo dignitoso, senza muffa, Smarason ha deciso di donarlo al National Museum of Island, dove è stato esposto per un breve periodo prima di essere riconsegnato al proprietario.

La riposta della catena americana alle critiche

Ma l’uomo non si è arreso e, convinto dell’importanza dell’oggetto, è riuscito a farlo esporre al Notra House, un piccolo ostello nella capitale Reykjavik. Da quel momento il posto è diventato una vera e propria meta turistica locale e il live streaming che mostra il prodotto conservato riceve ogni giorno circa 400.000 visite da parte di utenti di tutto il mondo.

Il proprietario dell’ostello conferma all’Afp che molti ospiti scelgono il locale perché incuriositi dalla “reliquia”.

La compagnia McDonald’s ha voluto specificare in seguito al clamore riportato dal caso e dalle critiche all’uso eccessivo di conservanti, che nel giusto ambiente i loro panini, come tutti gli altri, sono soggetti a decomposizione. Quindi la mancanza d’umidità ha fatto sì che l’hamburger si conservasse senza ammuffire fino ai nostri giorni.