lady gaga oprah winfrey

Lady Gaga apre un altro cassetto del suo doloroso passato e lo fa da Oprah Winfrey, la conduttrice televisiva più amata dagli americani (una specie di divinità per i media a stelle strisce). La cantante ha infatti preso parte ad una tappa del tour della star televisiva e si è raccontata in un’intervista estremamente personale e quanto mai viscerale. Per la prima volta, infatti, Gaga ha raccontato con dovizia di dettagli gli abusi subiti quando aveva 19 anni e i terribili anni immediatamente successivi fatti di autolesionismo e richieste di aiuto.

Lo stupro e il disturbo da stress post traumatico

“Sono stata stuprata ripetutamente quando avevo 19 anni, ho anche sviluppato un disturbo da stress post-traumatico come conseguenza di quanto accaduto e per non averlo metabolizzato”.

Lady Gaga esordisce così, gelando tutti. Non è la prima volta che la cantante mette le parrucche da parte mostrandosi vulnerabile. Su Netflix aveva raccontato – in un documentario tanto diretto quanto tagliente – i problemi di salute che l’avevano immobilizzata a discapito del tour e il dolore per l’elaborazione di un lutto in famiglia. Successivamente, sempre da Oprah, aveva confessato un passato fatto di disturbi mentali.

Questa volta, però, Gaga riporta alla luce un intero periodo fatto di violenze e abusi confessando la difficoltà nel rimettersi in piedi. “Non avevo un terapista. Non avevo uno psichiatra” ha detto Gaga, “All’improvviso sono diventata una star e viaggiavo per il mondo andando da una stanza d’hotel a un garage, da una limousine al palco e non ho mai avuto modo di occuparmi di quanto mi era successo. Poi ho iniziato a provare questo dolore incredibilmente intenso in tutto il corpo che replicava il dolore che ho provato dopo essere stata stuprata”.

Lady Gaga

Gli episodi di autolesionismo

Mi tagliavo. Vedi il sangue, ti senti confuso e pian piano precipiti in una spirale senza controllo. A volte mi sbattevo anche contro il muro. Ho fatto delle cose orribili a me stessa quando provavo dolore”. Gaga torna sugli episodi di autolesionismo che aveva già confessato in passato ma che stavolta approfondisce lanciando un monito a chi si trova oggi nella stessa condizione: “Non aiuta in nessun modo. Peggiora solo le cose. Fa solo in modo che lo stato nevrotico in cui ci si trova venga prolungato.

Come ho smesso? Ad un certo punto mi sono resa conto che quello che stavo facendo era cercare di mostrare alla gente che stavo soffrendo invece di dirglielo e chiedere aiuto direttamente. Quando mi sono resa conto che dire a qualcuno: ‘Ehi, ho un bisogno di farmi del male’, questo ha disinnescato il problema. Poi ho avuto qualcuno accanto a me che mi diceva: ‘Non devi mostrarmelo. Dimmi solo: cosa senti in questo momento?’ In quel momento è cambiato tutto”. Oggi la cantante ha 33 anni ma il ricordo di quanto accaduto quasi 15 anni fa è ancora vivido, tanto da commuovere la Winfrey che ha abbracciato Gaga dietro le quinte.