bimbo in ospedale

Dopo 3 anni di cure il piccolo John Oliver Zipay, residente a Newbury negli Stati Uniti, ha vinto la sua battaglia contro la leucemia. Al suo ritorno a scuola è stato accolto dal calore e affetto dei compagni che, con una vera e propria standing ovation, hanno ricevuto il bimbo come un eroe.

Una dura battaglia durata 3 anni

Agli inizi di novembre del 2016 la famiglia aveva scoperto che il piccolo John era affetto da leucemia linfoblastica acuta, un raro tumore del sangue che prende origine dai linfociti, dei globuli bianchi.
Il bimbo ha trascorso in un primo momento 18 giorni in ospedale e successivamente ha continuato delle cure speciali, sottoponendosi anche a chemioterapie, lottando fino ad annientare la malattia.


Con tenacia John ha vinto la battaglia della sua vita. Non appena i medici hanno confermato che il male era stato definitivamente sconfitto, lo scorso 8 gennaio, il piccolo ha fatto rientro a scuola, la St. Helen Catholic school di Newbury.

Ad accoglierlo il calore di una scuola intera

La notizia è stata diffusa anche dal notiziario locale, che ha pubblicato un tweet per il bimbo, diffondendo le foto del caloroso momento in cui è stato acclamato dagli insegnanti, compagni di scuola e genitori degli amichetti.

Il piccolo John può di nuovo guardare al futuro

La terribile malattia lo aveva debilitato molto, a tal punto da non permettergli neppure di muoversi dal proprio letto. La dura lotta portata avanti dal bimbo lo aveva costretto ad abbandonare la scuola e la compagnia degli amichetti, ma, grazie all’aiuto degli insegnanti che lo hanno seguito a distanza, ha potuto continuare il suo percorso scolastico studiando da casa.

Accolto dai suoi compagni di scuola come un vero campione, John può riprendere a vivere una vita normale e a guardare al futuro insieme alla sua famiglia.