volante carabinieri

Nessuno l’avrebbe più vista o sentita dal settembre scorso, fino alla macabra scoperta: una donna di 55 anni, residente a Bergamo, è stata trovata morta in casa. Secondo quanto si apprende, il decesso risalirebbe almeno a 3 mesi fa.

Trovata morta in casa dopo 3 mesi

Sarebbe morta circa 3 mesi fa la donna ritrovata nel letto della sua abitazione, a Bergamo. Un dramma della solitudine, secondo quanto emerso, scoperto dai Vigili del fuoco intervenuti sul posto lo scorso dicembre. La notizia dell’accaduto è venuta a galla soltanto poche ore fa.

Nessuno avrebbe più avuto contatti con lei da settembre, poi la terribile spiegazione a quella prolungata assenza.

Secondo le informazioni emerse, aveva 55 anni ed era un’insegnante in pensione, donna molto riservata che si sarebbe isolata dal resto del mondo dopo una grave perdita.

Una vita vissuta lontano da tutto e da tutti, nonostante si trovasse nel cuore della città. Sarebbe morta così, dopo aver deciso di condurre un’esistenza appartata in seguito a un lutto familiare.

La scoperta dei Vigili del fuoco

Il corpo della 55enne sarebbe stato trovato dai Vigili del fuoco, steso sul letto, dopo circa 3 mesi dal decesso.

Una scoperta che ha destato grande sgomento nei vicini della maestra.

La donna si sarebbe chiusa in se stessa dopo una tragedia familiare, scelta di cui parenti e vicini sarebbero stati a conoscenza. Per questo, nessuno si sarebbe accorto del dramma consumatosi tra le mura silenziose di quella casa in pieno centro. Non è ancora chiaro quale sia la causa della morte.

La segnalazione alle forze dell’ordine sarebbe arrivata da alcuni familiari, preoccupati per la prolungata impossibilità di mettersi in contatto con la congiunta.

Una volta entrati nell’appartamento, i soccorritori hanno trovato davanti a sé una terribile verità.