fiamme in un impianto petrolchimico a Tarragona

Una forte esplosione ha interessato un’area dell’impianto petrolchimico di Tarragona, in Spagna, provocando almeno un morto e 4 feriti di cui uno in gravi condizioni. Lo rivelano i media spagnoli, secondo cui il disastro sarebbe avvenuta nella sede di produzione di ossido di etilene.

Esplosione a Tarragona

Un incendio è divampato all’interno di un impianto petrolchimico di Tarragona, in Spagna, a seguito di una violenta esplosione in un’area destinata alla produzione di una sostanza infiammabile nota come ossido di etilene.

Secondo quanto riportato da El Pais, le autorità avrebbero immediatamente disposto un piano di evacuazione per i residenti e per gli abitanti di 3 quartieri sarebbe scattato l’ordine di rimanere in casa.

Dalle notizie in arrivo, ancora frammentarie, emerge che la deflagrazione sarebbe avvenuta intorno alle 18.30, e le fiamme avrebbero poi coinvolto una installazione esterna.

Il bilancio del disastro

L’onda d’urto, riferiscono ancora media spagnoli, avrebbe causato il crollo di un edificio, dove sarebbe morta una persona. Sarebbero almeno 4 i feriti, di cui un in condizioni che sarebbero ritenute critiche. Sul posto pompieri e polizia, che hanno provveduto a isolare l’intera area per procedere alle operazioni di spegnimento e controllo.

Stando a quanto riportato da diversi media locali, ci sarebbe una persona dispersa dopo l’accaduto. Il bilancio è dunque ancora provvisorio, mentre sono in corso le attività di decine di soccorritori.

La protezione civile ha invitato la popolazione a non avvicinarsi alla zona teatro dell’esplosione e a tenere porte e finestre chiuse, ma non ci sarebbero rischi legati a una nube tossica. Queste le informazioni trapelate finora, in attesa di ulteriori aggiornamenti dal luogo dell’accaduto.

*immagine in alto: fonte/Twitter Sotiri Dimpinoudis, dimensioni modificate