Taylor Mega

Taylor Mega ha definito il lavoro di influencer “psicologicamente più stressante” di quello del contadino. Una dichiarazione in difesa del suo ruolo che ha scatenato una bufera. Oggi, con un bacino di follower che ha sfondato il tetto dei 2 milioni e un successo social inarrestabile, afferma che non è facile arrivare a simili risultati. La sua versione è emersa in un confronto tra le fatiche di una giovane contadina e quelle dell’influencer Asia Gianese, in onda nella trasmissione di Mario Giordano Fuori dal coro.

Influencer vs contadina: questione di scatti

Negli studi di Fuori dal coro, programma di Mario Giordano, è andato in scena un confronto tra la vita di una stella del web e quella di una ragazza che lavora nei campi.

In studio sono state presentate le esistenze di due giovani donne: da una parte Jessica, contadina 25enne con una laurea in Scienze delle Produzioni animali, dall’altra Asia Gianese, 21 anni, volto in ascesa sui social che incasserebbe tra i 1.000 e i 1.200 euro con un solo scatto.

Una ‘sfida’ non solo in termini di tipologia di lavoro ma anche di portafogli, alla luce di guadagni decisamente differenti.

Le star del web, infatti, arriverebbero a migliaia di euro con una singola foto (si parla di cifre che varierebbero dai 500 ai 10mila euro) fino al caso Chiara Ferragni, regina indiscussa di un impero milionario grazie alle immagini pubblicate in favore di follower. Per lavoratori come Jessica, invece, si parla di un tetto di guadagni mensili che graffia i 1.000 euro.

Taylor Mega difende il suo ruolo

Il tema è terreno di aspra contesa tra chi sostiene che quello degli influencer non sia un vero e proprio lavoro – e per questo fonte di immeritati guadagni stellari – e chi, al contrario, ne supporta le evoluzioni.

Intervistata da Mario Giordano sull’argomento, Taylor Mega ha difeso la galassia degli influncer definendolo un “lavoro psicologicamente più duro, più stressante di quello del contadino”.

Avete fatto un servizio di parte – ha tuonato la Mega rivolgendosi a Giordano – Le ricordo che la mia è una famiglia di allevatori di tacchini e quindi so bene di cosa parla la ragazza di cui ha fatto il servizio.

Io ho lavorato nell’azienda della mia famiglia, e sono cresciuta e diventata influencer dal nulla. Non è così semplice. Devo essere onesta, fare l’influencer è psicologicamente molto più stressante. Se fosse così facile lo farebbe chiunque“.

Secondo Taylor Mega, dunque, il lavoro del contadino è più pesante a livello fisico, mentre l’influencer sarebbe sottoposto a uno stress psicologico maggiore.

Dal canto suo, la contadina 25enne ha dichiarato che il vero problema degli squilibri tra il tenore di vita di lavoratori come lei e gli influencer è “di chi segue queste persone, chi gli dà la possibilità di guadagnare così tanto per così poco“.