Il cantante David Onley

La triste vicenda ha interessato un cantante folk statunitense, David Onley. Aveva 71 anni e si stava esibendo su un palco in Florida, quando si è sentito improvvisamente male. Inutili i soccorsi: l’arresto cardiaco gli è stato fatale.

Morto il cantautore David Onley

Nel darne notizia, il New York Times lo definisce “Non così famoso come chi canta le sue canzoni, ma da loro molto riverito“. Poche parole per descrivere chi era David Onley, cantautore folk statunitense molto apprezzato in attività sin dagli anni ’70. Stando alle sue biografie, sono decine gli album pubblicati e tantissimi i cantanti che hanno beneficiato della sua poetica e delle canzoni scritte.


È morto facendo quello che sapeva fare meglio: esibirsi su un palco, riempire le persone della propria musica, che nel folk normalmente significa arrivare direttamente a suscitare emozioni profonde. A raccontare la sua morte, qualcuno che era sul palco assieme a lui in quel momento.

Il malore nel mezzo del concerto

Il contesto era quello del 30A Songwriters Festival di Santa Rosa Beach, in Florida. David Onley era da poco salito sul palco, aveva appena iniziato la sua terza canzone.

Poi, ad un certo punto, la tragedia.
Lo racconta il cantautore Scott Miller, anche lui sul palco in quel momento, dalla sua pagina Facebook. “David stava suonando una canzone, quando ha fatto una pausa, ha detto ‘scusate’ e appoggiato il mento al petto“. Nient’altro: Miller specifica infatti che il cantante non ha lasciato la chitarra, né è caduto dallo sgabello su cui era seduto. Inutile il ricorso ai soccorsi, David Onley è morto a 71 anni di un sospetto arresto cardiaco mentre si trovava sul palco.

Il New York Times ricorda che anni fa il cantante folk era stato già operato per un infarto. Questa seconda volta, tuttavia, gli è stata fatale. Un addio ai palchi, proprio dal palco su cui ha passato gran parte della sua vita.