Nancy Brilli

Nancy Brilli sferra un duro colpo attraverso la sua rubrica su Leggo. L’attrice, tra le più amate e affermate in Italia, ha rivelato la condizione in cui si troverebbe a lavorare, come altri professionisti del settore: “in scena senza stipendio“. Una denuncia pubblica che ha fatto il giro del web e della carta stampata, nella quale emerge la rabbia per una situazione che molti non conoscono.

Nancy Brilli denuncia: “In scena senza stipendio”

Capita anche ai lavoratori dello spettacolo di non venir pagati o di non esserlo in tempo“: è questa la verità di Nancy Brilli, che ha parlato della questione compensi nella sua rubrica su Leggo.

Dichiarazioni che compongono un ritratto del settore a tinte nere, dove l’umiliazione non sarebbe un orizzonte poi così remoto. L’attrice è attualmente impegnata con lo spettacolo A che servono gli uomini, di Lina Wertmüller, e il suo sfogo arriva dritto al sodo, come un fiume in piena.

Uno pensa tutto rose e fiori, no? (…) Vorrei che per magia tutte le cose andassero per il verso giusto, ma così non è“. È un dietro le quinte piuttosto amaro, quello descritto da Nancy Brilli nel suo focus sull’argomento, e la rabbia emerge tra le righe di un racconto per molti inaspettato.

La rabbia dell’attrice

Nancy Brilli non nasconde un centimetro del suo pensiero critico per quanto accadrebbe al riparo dalle luci del palcoscenico: “Mi dispiace e mi fa inferocire vedere un tecnico, un attore, un padre o una madre di famiglia costretti a umiliarsi ripetutamente per chiedere quanto si è guadagnato, lavorando seriamente e con fatica“.

Stiamo andando in scena senza paga. Dovevo dirvelo. Che vergogna”, ha concluso l’attrice nella sua rubrica, constatando come non bastino una solida preparazione e una carriera stellare per arginare lo spettro di questo problema.