Beppe Grillo

Beppe Grillo ha annunciato, sul suo profilo Facebook, di essere costretto ad annullare il suo tour di spettacoli a causa di problemi di salute. Il comico genovese ha spiegato che a breve dovrà sottoporsi ad un’operazione chirurgica dal momento che soffre di apnee notturne. Tale problema gli rende difficile, se non impossibile, dormire serenamente e, di conseguenza, lavorare bene.

Beppe Grillo costretto a prendersi una pausa

Il tour Terrapiattista sarebbe dovuto inizio nel mese di febbraio. Erano previsti spettacoli in tutta Italia, ma, a causa dell’imminente intervento chirurgico, il fondatore del Movimento 5 Stelle dovrà prendersi una pausa (forzata).

Grillo ha voluto informare in prima persona i suoi fan, chiarendo i motivi di tale drastica decisione.

Con il suo post su Facebook ha rivelato le cause dei suoi problemi di salute: “devo purtroppo comunicarvi che sono costretto ad annullare le date del mio prossimo tour Terrapiattista, in partenza a febbraio, per un problema di apnee notturne che, negli ultimi tempi, non mi sta permettendo di riposare e lavorare correttamente

Grillo rassicura i fan

Inoltre, ha aggiunto che anche nel periodo successivo all’operazione non potrà esibirsi, spiegando: “fra degenza e convalescenza, non sarò in condizione di portare il mio spettacolo in giro per l’Italia“.

Nonostante ciò, però, rassicura tutti i suoi fan facendo loro una promessa: “Avremo sicuramente modo di recuperare il tour in futuro“. Conclude poi il suo post firmandosi: “L’Elevato“.

A tale annuncio ha anche aggiunto, con la solita ironia che lo contraddistingue, l’audio della registrazione del suo “russamento” notturno.

Cosa sono le apnee notturne

Il problema di salute di cui soffre Beppe Grillo, vale a dire le apnee notturne, provocano delle pause nella respirazione durante il sonno.

Ciò è dovuto all’ostruzione parziale o totale delle prime vie aeree. Nel giro di poche ore il suo post ha collezionato centinaia di commenti di vicinanza da parte dei suoi fan, che gli hanno augurato un pronta guarigione, esprimendo completa comprensione a riguardo.