Spettacolo

Gf Vip: scontro Marini-Elia, Volpe-Rusic, i voti della settima puntata

Sufficienti e insufficienti, ecco I voti dei concorrenti della settima puntata del Gf Vip
Valeria Marini e Antonella Elia durante la puntata del Gf Vip

The Social Post lancia la nuova puntata della rubrica Grande Righello per “misurare” i concorrenti del Grande Fratello! Di seguito i voti dei concorrenti protagonisti della settima puntata del GF Vip, condotta da Alfonso Signorini.

Gli inquilini che hanno meritato la sufficienza

FERNANDA LESSA 8.5: Combatte contro la sua dipendenza da 400 giorni, vuole lasciarsi alle spalle il passato e godersi quest’esperienza uscendone vincitrice. Innamoratissima di suo marito, il matrimonio per Fernanda Lessa è una favola che durerà per sempre. È certa della fedeltà e dell’amore del suo compagno di vita perché è proprio il suo amore ad averla salvata.

Si emoziona guardando le foto e i video del marito, che ogni giorno le dedica dolci e premurose Storie sui social. Il pianto a dirotto alla vista del marito e un “abbracciami” stretto tra i denti mostra tutta la fragilità che si cela dietro alla corazza della modella portoghese.

BARBARA ALBERTI 8: Rientra in casa con un “Il morto è vivo! Mi avete fatto un funerale meraviglioso, Tiè!”. Dopo alcuni accertamenti clinici, Barbara comunica la sua decisione: resterà in casa. Elegantissima in un tailleur bianconero, annuncia la sua voglia di rientrare in gioco con l’entusiasmo di una ragazzina con gli occhi colmi di grinta.

Colta, divertente, dove la metti sta, da Tolstoj all’hashtag #lebimbedibarbara. Durante la sua breve assenza dalla Casa, tutti i concorrenti patiscono la sua lontananza, specialmente Rita Rusic. Barbara ha patito la durezza del gioco nel concetto di eliminazione delle persone, o meglio dei concorrenti, durante le nomination. Torna nella casa per giocare, stavolta per davvero.

RITA RUSIC 7.5: Esprimere un pensiero sull’ingresso della Marini? “Non ti piacerebbe“, risponde la Rusic a Signorini. Poi prosegue contro Valeria: “La fai smettere di dire questa cosa delle verità?

Questo è un tribunale? Lei è un giudice?“. Palesemente scocciata, cerca di mantenere una calma apparente. Ha dimostrato al pubblico italiano come alcuni silenzi, associati a determinate espressioni facciali, possano essere più eloquenti di un fiume di parole. Si commuove parlando della coinquilina Barbara Alberti, una delle poche volte in cui Rita Rusic si lascia andare alle lacrime.

ANTONIO ZEQUILA 6: “Noi accettiamo tutti, questa è la casa delle emozioni”. Emozioni forti come i commenti nei confronti della Marini, caro Zequila. Antonio Zequila rivela un trascorso passionale con Valeria Marini che risale a vent’anni fa.

La showgirl, però, nega la relazione e si presenta davanti a lui dicendo: “Eccomi qua, il cesso”. Lui poco elegante nel riferire certi dettagli, che siano avvenuti o meno poco importa. Alla fine riconosce di essere maleducato, ma non bugiardo. Mezzo punto per la sincerità, bisogna ancora lavorare sulla figura del galantuomo.

Gli insufficienti: i concorrenti che si impegnano, ma non si applicano

ADRIANA VOLPE 5.5: Nello scontro leadership al femminile tra Volpe-Rusic, Adriana Volpe ha la possibilità di approfondire l’origine della nomination della scorsa puntata contro Rita Rusic, rea di un mancato racconto di vissuto.

Attribuire la responsabilità a storie di vita e camerate sembra voler celare lo scontro tra due personalità di donne molto forti. Salvifico l’intervento saggio e colorito di Barbara Alberti sulle dominatrici della casa.

VALERIA MARINI 5: Da baci stellari a guerre stellari. Non riuscendo a star lontana dalla casa del GF Vip, Valeria Marini si presenta in studio con una valigia, pronta a entrare nella Casa più spiata d’Italia. Dopo averne sentite di ogni sul suo conto, non le manda a dire più a nessuno.

Negli scontri diretti con Antonella Elia e Antonio Zequila, la Marini non permette ai concorrenti di proferir parola, ma appena Antonella e Antonio aprono bocca escono lame taglienti. Un punto sotto la sufficienza, meno personaggio e più persona.

ANTONELLA ELIA 4: Si fa paladina delle donne e della sua immagine di donna, poi propone di doversi nascondere come un topo scoperta l’eventualità di incontrare la Marini. In un primo momento rimane pietrificata, poi lancia la prima frecciatina: Non ci entri nel letto sei troppo lunga. E la Marini ribatte: “Andiamo davanti allo specchio, piaccio a milioni di persone. La tua aggressività è fastidiosa e diseducativa. Quello che rovina il mondo è l’invidia condita con la stupidità”. La Elia la ascolta con un ghigno che non promette nulla di buono e infatti: Sei istrionica e mitomane, non hai qualità né umane né artistiche. Le tue qualità sono acchittarti, gonfiarti, metterti calze a rete contenitive, capelli, lustrini, unghie, sei tiratissima, hai le rughe verticali“. Parole non esattamente idonee a una paladina delle donne.

Potrebbe interessarti