Pioggia, freddo e neve

Nessun refuso nel titolo: le previsioni del meteo per la prima settimana di febbraio sembrano mettere sottosopra le normali aspettative stagionali. Da un contesto più primaverile, infatti, si potrà assistere ad un deciso ritorno dell’inverno, con freddo, neve e grandine nuovi protagonisti del clima italiano.

Arriva la “sciabolata” invernale

Dopo un intero mese di alta pressione, stabilità e qualche saltuaria perturbazione, forse ci siamo: l’inverno sta arrivando. A prevederlo sono gli esperti de IlMeteo.it, che parlano proprio di “sciabolata a carattere invernale” che cambierà il clima e le condizioni meteo sull’Italia nei prossimi giorni.


Il motivo è dovuto ad un cambio di correnti: l’alta pressione si sposterà verso nord, favorendo la discesa di una corrente artica caratterizzata da aria molto fredda. I suoi effetti si avvertiranno a partire da martedì.

Lunedì di primavera, poi inizia a cambiare

Nonostante l’annunciato cambiamento, la settimana inizierà ancora all’insegna di un clima fuori stagione. Lunedì 03 i termometri saranno decisamente sopra la media stagionale, specialmente al Sud. Al Nord, invece, domineranno ancora la nebbia e le nubi basse.
Primi cambiamenti dovuti alla rotazione delle correnti d’aria arriveranno da martedì 04: deboli piogge nel Nord Est, che in serata arriveranno anche sui rilievi appenninici, portando con sé anche il ritorno della neve (dai 1500 metri).

La discesa del maltempo continuerà fino in serata, mentre il Nord Ovest sarà ancora in salvo grazie ad un vento di Fohn alpino.

Da mercoledì arriva l’inverno

Il giorno in cui venti freddi di Tramontana invaderanno l’Italia è previsto per mercoledì 05. Da metà settimana infatti gli esperti del Meteo.it prevedono piogge, temporali ed aria molto fredda a partire dal medio Adriatico e al Sud. Possibili anche grandinate e nevicate in bassa quota nelle zone del centro, Puglia, Basilicata, Calabria e fin giù in Sicilia.

La quota prevista per la neve scenderà fino a 600 metri.
Il maltempo per il momento riguarderà solo queste zona, ma i venti freddi garantiranno un calo delle temperature e un clima più rigido anche nelle altre parti del Paese.

Migliora già a partire da giovedì

Questa botta di intenso inverno non sembra tuttavia destinata a durare un granché. Per gli esperti infatti le correnti fredde si sposteranno rapidamente già a partire da giovedì, favorendo il ritorno di un contesto più stabile e sereno.

Dietro di sé, tuttavia, lascerà temperature più consone all’inverno, con valori sotto zero al Nord e zone interne del Centro.

Per venerdì e il weekend invece è previsto di nuovo, per l’ennesima volta, il ritorno dell’alta pressione. Per informazioni più precise, tuttavia, bisognerà aspettare almeno metà settimana.