fiorello vestito da prete

L’attesa è finita: parte ufficialmente questa sera la 70esima edizione del Festival di Sanremo. La kermesse canora più celebre e amata d’Italia fa il suo debutto con Amadeus, per la prima volta alla conduzione, e due vallette speciali: Diletta Leotta e Rula Jebreal. Saranno 12 i cantanti in gara ad esibirsi questa sera e tantissimi gli ospiti che calcheranno il prestigioso palco dell’Ariston.

Esordio targato Fiorello

A battezzare l’esordio di Sanremo 2020 ci pensa Fiorello. L’attore, che sarà presenza fissa nella maggior parte delle serate del Festival, saluta il pubblico dell’Ariston nella veste speciale di prete.

Il suo intervento è tutto ironia e spiccato sarcasmo. Dopo essersi scusato con il Papa ed essersi chiesto se, vestito così, poteva risultare blasfemo, Fiorello parte subito con alcune punzecchiature all’attuale panorama politico: “Questo è l’abito di Don Matteo, uno dei pochi Matteo che funziona in Italia. Questo abito da solo fa il 35%!“. Nell’intento di presentare Amadeus, Fiorello ripercorre le polemiche che si sono scatenate sul conduttore nelle scorse settimane e, con ironia, dichiara: “Amadeus si è messo contro le donne, ha fatto una moria di persone: Jovanotti, la Bellucci, Salmo… Sono fuggiti tutti, come dal Movimento 5 Stelle!

“. Mattatore di questi primi momenti di Festival, l’attore annuncia poi l’ingresso sul palco di Amadeus e la serata prende il via.

Le prime Nuove Proposte

Il Festival prende avvio con la tradizionale gara dei Giovani, le cui esibizioni verranno giudicate dalla giuria demoscopica tra questa sera e domani sera. A rompere il ghiaccio per la categoria delle Nuove Proposte sono gli Eugenio In Via Di Gioia, che cantano la loro Tsunami. A seguire l’esibizione di Tecla Insomia sulle note di 8 marzo: a vincere il primo confronto è proprio Tecla, che accede alle semifinali di venerdì sera.

La prossima coppia a fronteggiarsi sono Fadi con Noi due e Leo Gassmann con Vai bene così: è quest’ultimo ad aggiudicarsi il secondo posto alle semifinali.