Cronaca

Orrore a Torino, tre sorelle suicide: trovate impiccate

Tre sorelle trovate impiccate a Carmagnola, in provincia di Torino
volante carabinieri

Tre sorelle suicide a Carmagnola, nel Torinese: è la cronaca di una tragedia sconvolgente che ha colpito una famiglia nel giro di poche ore. Secondo quanto emerso, sarebbero state trovate impiccate in luoghi diversi. Una di loro avrebbe lasciato un biglietto per spiegare il motivo del gesto estremo, indirizzando l’attenzione dei carabinieri nel posto in cui poi sono state rinvenute le altre due donne.

Carmagnola: tre sorelle impiccate

Sarebbero state trovate senza vita nel giro di poche ore, e tutte si sarebbero suicidate.

Secondo quanto emerso, i corpi delle tre donne morte a Carmagnola, sorelle di età compresa tra i 55 e i 70 anni, sarebbero stati scoperti dai carabinieri in due luoghi diversi.

I militari si sarebbero recati a casa di una di loro e l’avrebbero trovata impiccata al un balcone. Stando alle informazioni trapelate, in tasca avrebbe custodito un biglietto d’addio in cui avrebbe svelato l’atroce retroscena del gesto estremo: avrebbe deciso di suicidarsi dopo aver trovato le due sorelle impiccate in un casolare di famiglia.

Gli inquirenti si sarebbero così diretti nel posto indicato dalla donna, finendo per fare la seconda, drammatica scoperta: i cadaveri delle altre due donne.

In passato tentarono il suicidio

Una tragedia nella tragedia, in cui emergerebbe anche un altro terribile elemento: in passato avrebbero tentato il suicidio, ma le forze dell’ordine le avrebbero salvate in extremis.

Si tratterebbe di un episodio risalente al 20 luglio 2015, consumatosi in Valtournenche (Aosta). Allora, due delle sorelle sarebbero state intercettate prima di gettarsi da un muraglione. Nelle stesse ore, la terza sorella sarebbe stata trovata dai militari in un’altra zona, a valle, chiusa in un’auto con il tubo di scappamento collegato all’abitacolo.

Sentite dagli inquirenti, all’epoca avrebbero spiegato il loro tentativo di suicidio sostenendo di essere state truffate e, per questo, di essere finite in miseria.

Potrebbe interessarti