volto di donna nella luce

Il paranormale rappresenta da sempre un ambito misterioso di cui si fa fatica a comprenderne le ragioni. In alcuni casi si riescono a trovare delle spiegazioni scientifiche, mentre in altre no. Proprio questo è il caso di Doris Bither che è uno dei fenomeni paranormali più conosciuti e, soprattutto documentati.

La storia di Doris Bither

Mamma single di 4 figli, Doris Bither era una donna californiana con un passato alle spalle non proprio rose e fiori. I suoi figli, infatti, erano il frutto di 4 diverse relazioni e la donna doveva anche fare i conti con problemi di alcolismo.

Proprio queste problematiche portavano a pensare che le storie da lei raccontate fossero frutto della sua immaginazione.

Doris Bither, infatti, riteneva che nella sua abitazione ci fosse una presenza che torturava i propri figli e che di notte la violentava. In particolare questa oscura presenza faceva tremare i mobili e lampeggiare le luci di casa. Ancora peggio l’accanimento nei suoi confronti, con la povera Doris che finiva per riportare dei grandi lividi sul corpo, dopo che tale entità la lanciava contro i muri e la immobilizzava a letto per violentarla.

Nessuno, però, credeva alla donna, tanto che la stessa Doris iniziò a pensare di soffrire di qualche forma di disturbo mentale. Proprio per questo motivo decise di chiedere aiuto, sottoponendosi a delle cure ad hoc. Tutti i medici, però, confermavano il fatto di essere sana di mente, mentre non potevano fare a meno di evidenziare le ferite e i lividi riportati dalla donna.

Il caso paranormale più documentato

A quel punto Doris Bither riuscì finalmente a convincere alcuni investigatori del paranormale ad occuparsi della sua vicenda.

Ebbene, appena entrati nella sua casa l’entità si presentò subito, facendo traballare i mobili e lampeggiare le luci. Ma non solo, l’aria divenne subito pesante e la temperatura si abbassò.

Una volta entrati a casa della donna, la presenza si manifestò quasi subito. I mobili iniziarono a traballare, le luci a lampeggiare. L’aria si fece pesante e la temperatura scese di parecchi gradi. Nelle stanze iniziarono a girare degli strani elementi luminosi, mentre una nube comparve assumendo una sembianza umana. Gli investigatori presenti scattarono molto fotografie e tutte risultarono autentiche.

La donna fu quindi costretta a trasferirsi, ma l’entità la seguì, per poi scomparire solo alla sua morte.