richard bucci

Il sacerdote Richard Bucci, della chiesa del Sacro Cuore di West Warwick, nello Stato americano del Rhode Island, ha dichiarato davanti alle telecamere della televisione locale NBC 10 News che la pedofilia non uccide nessuno, ma l’aborto sì”, sostenendo che sono più numerosi i bambini che sono stati uccisi a causa di aborto rispetto a quelli che hanno subito abusi sessuali. Con queste parole il sacerdote ha voluto difendere la sua decisione di escludere dalle funzioni religiose della sua parrocchia 44 deputati e senatori che avevano votato a favore di una legge pro-aborto.

I precedenti della vicenda

Il prete, da circa 10 giorni, era al centro delle polemiche per aver vietato ad alcuni membri della chiesa in cui svolge la sua funzione di partecipare alla vita della chiesa. I nomi di queste persone, tutti legislatori democratici americani, erano stati elencati su dei volantini distribuiti il mese scorso ai parrocchiani. Il documento, che è anche stato pubblicato su un giornale, impedisce ai fedeli coinvolti di ricevere la comunione, partecipare a matrimoni, battesimi, funerali o qualsiasi altra funzione della chiesa, “in accordo con gli insegnamenti della Chiesa Cattolica per 2000 anni”.

I politici in questione sono tutti pro-aborto

I nomi che appaiono sul documento appartengono a politici del Rhode Island che a giugno dello scorso anno avevano votato a favore del “Reproductive Privacy Act, una legge che vieta allo Stato di restringere la libertà individuale di ogni donna di prevenire o porre fine a una gravidanza.

Bucci si è dichiarato sorpreso

Il reverendo Bucci si è dichiarato sorpreso dello scandalo suscitato da una decisione che, dichiara, non si basa su regole nuove bensì da sempre appartenenti al catechismo: sostenere l’aborto è, infatti, apertamente in contrasto con la dottrina cattolica.

In un’intervista rilasciata al Washington Post, Carolyn Cronin, portavoce della diocesi di Providence (capitale del Rhode Island) ha inoltre dichiarato che, nonostante la chiesa fornisca delle norme dettagliate per la somministrazione di ogni sacramento, sono i preti coloro che hanno l’ultima parola riguardo a come applicare tali regole nelle loro comunità.

Le parole dei coinvolti

Carol Hagan McEntee, deputata dem presente nell’elenco, ha dichiarato che lei e la sorella Ann, da bambine, sono state molestate da un prete della stessa chiesa del Sacro Cuore.

Il religioso in questione è ora deceduto. La donna, dopo essere stata scomunicata da Bucci, è stata allontanata dal funerale di un membro della sua famiglia. Lo stesso è successo al senatore Adam Satchell, al quale è stato impedito di fare da padrino al nipote.