yari carrisi

Protagonista su Relatime al programma Rivelo, Yaris Carrisi si è raccontato parlando della sfera più intima e personale. Durante la chiacchierata con la padrona di casa Lorella Boccia, il figlio di Al Bano e Romina ha parlato in primo luogo dei suoi rapporti personali, non solo con il padre ma anche con la ex Naike Rivelli.

Entrambi figli d’arte Yari e Naike, nel corso della loro storia hanno fatto molto parlare di loro. Ed anche ora che la relazione è ormai finita la curiosità intorno alla coppia non sembra esaurirsi.

La storia con Naike Rivelli

La storia tra Yari Carrisi e Naike Rivelli risale alla loro partecipazione a Pechino Express.

Fu nel corso del reality che i 2 ebbero modo di conoscersi e perdere la testa l’uno per l’altra. Fu colpo di fulmine, e al termine del programma il giovane Carrisi e la figlia di Ornella Muti erano già una coppia affiatatissima. Immediatamente la loro relazione cominciò ad attirare l’attenzione dei giornali, soprattutto per il loro modo di vivere apertamente l’amore, ma anche il sesso, mostrandosi avvinghiati e senza veli, immersi nella natura, vivendo fino in fondo il loro sentimento in maniera genuina.

Tuttavia ci sono una serie di miti sulla loro storia che Yari Carrisi non tarda a sfatare con Lorella Boccia: “Naike praticava il sesso aperto? Se mi stai chiedendo se abbiamo fatto delle orge, non ne abbiamo avute, mi dispiace, non ho questa notizia da darti” ha detto Yari. Poi precisa: “È stata una bella storia d’amore, ora non ci sentiamo da diverso tempo“.

Yari Carrisi e papà Al Bano

Ovviamente non poteva mancare una menzione al papà.

Al Bano proprio in questi giorni è stato grande protagonista sui giornali, per il suo inedito in coppia con Romina, a 25 anni dall’ultimo. Il brano, scritto da Cristiano Malgioglio, è stato presentato al Festival di Sanremo ed è già una hit, Raccogli l’attimo.

Yari a Rivelò racconta il suo rapporto con il padre famoso.Mio padre è un personaggio incredibile” comincia Yari. “È come se fosse un fratello. Lui è un grande uomo di palco, un grande artista. Anche se ci sono miliardi di video, di libri, non è è ancora conosciuto come l’ho conosciuto io.

Altro che rock’n’roll”.