Area delimitata dalla polizia sul fiume Tevere a Roma

Mistero a Roma, dove il cadavere di un uomo è stato ritrovato nel Tevere. Sul posto sono intervenuti agenti della polizia locale di Roma Capitale che ha successivamente avvertito Polizia e Scientifica.

Cadavere ritrovato in un fiume

I resti dell’uomo sono stati rinvenuti in prossimità del Tevere in zona Fidene, periferia est di Roma dal Gruppo Sicurezza Sociale Urbana. Il corpo era proprio a ridosso dell’argine del fiume vicino al pilone del Ponte di via Castiglion Fiorentino.

I resti erano in avanzato stato di decomposizione; sul posto è inizialmente intervenuta la Polizia Locale di Roma Capitale che ha allertato gli agenti del Commissariato di Fidene e la Polizia Scientifica.

Indagini in corso

Sul posto è intervenuto, come da prassi, il medico legale. Secondo un primo esame sui resti si tratta di un uomo deceduto da circa 2/3 settimane. Al momento del ritrovamento, il corpo era in posizione fetale, disteso su un materasso sotto una coperta, sul cado indaga anche la Squadra Mobile.

Credits Immagine in alto: The Social Post