Irene Cristinzio

La scomparsa di Irene Cristinzio è un cold case che affonda le radici in un nebuloso 11 luglio 2013, alba di un giallo le cui sabbie mobili non hanno restituito ancora risposte. La famiglia della donna, uscita per una passeggiata a Orosei (Nuoro) e mai più tornata a casa, non si arrende e continua a sperare. Sui social il dolcissimo messaggio: “La speranza è che il nostro amore, i nostri abbracci, ti giungano“.

Il mistero di Irene Cristinzio

La scomparsa di Irene Cristinzio, ex insegnante all’epoca 64enne, risale all’11 luglio 2013. La donna, residente a Orosei, in Sardegna, era uscita al mattino presto per la sua passeggiata quotidiana, con sé soltanto due telefonini, risultati poi irraggiungibili.

Da 7 anni, il suo è un mistero senza risposte: nessuna traccia, nessun ritrovamento che riconduca a lei. La sorte di Irene Cristinzio è avvolta in una fitta coltre di interrogativi, anzitutto quello su come sia possibile svanire nel nulla a pochi passi da casa.

Quella mattina avrebbe fatto tutto come sempre, svegliandosi presto per dedicare una piccola parentesi della giornata alla consueta camminata tra le campagne vicine alla sua abitazione: “Ci vediamo alle 8.30“, avrebbe detto ai suoi cari prima di finire inghiottita nel limbo di un giallo sconvolgente.

Il messaggio della famiglia

La famiglia di Irene Cristinzio non si è mai arresa a quella che è una delle scomparse più misteriose delle cronache. Sulla pagina Facebook ‘Ritroviamo Irene’, il 12 febbraio scorso, la figlia ha lanciato un messaggio sui social per ricordarla e sottolineare, ancora una volta, le domande rimaste senza risposta.

Buon compleanno mamma. Un altro senza te. Un altro senza risposte.

Un altro giorno che si chiude con le stesse domande: mamma dove sei? Cosa è successo in quella mattina dell’11 luglio 2013? Chi ha interrotto la tua camminata? La speranza è che il nostro amore, i nostri abbracci, ti giungano lì…dove sei rimasta intrappolata….nella terra degli scomparsi…“.

Occhi castani e capelli biondi, al momento della scomparsa Irene Cristinzio indossava una maglia chiara, pantaloni bianchi sotto il ginocchio, scarpe marca “Hogan” chiare. Con sé aveva una pochette contenente due telefonini.

*immagine in alto: fonte/Facebook Chi l’ha visto?, dimensioni modificate