casa in mezzo al verde

L’attenzione verso le tematiche ambientali è sempre più alta, in Italia e in tutto il mondo, e la maggiore sensibilità da parte di privati e aziende sta cambiando radicalmente ogni aspetto della nostra quotidianità. Tutti siamo più consapevoli del fatto che ogni piccola azione può fare la differenza, e questo è un fattore fondamentale per spingerci al vero cambiamento. Se si considera anche che lo stile di vita ecofriendly sta facendo tendenza, poi, diventa chiara l’importanza che questa vera e propria rivoluzione sta avendo per gli anni che viviamo.

In questo contesto, la casa non può fare eccezione: è infatti qui che avviene il maggior numero di sprechi, spesso anche inconsapevoli.

Vediamo quindi in che modo possiamo rendere la nostra casa più “verde”.

Casa più green in 5 pratici step

Per far sì che la propria casa abbia un impatto ambientale ridotto, è necessario innanzitutto preoccuparsi dell’efficienza dell’impianto di riscaldamento, in quanto quest’ultima voce di spesa rappresenta una delle più “pesanti” a livello ambientale ed economico. In quest’ottica sarà doveroso sostituire gli impianti più datati, che spesso portano a dei consumi extra per via di malfunzionamenti, e valutare l’efficienza degli infissi presenti in casa.

Naturalmente diventa cruciale anche la manutenzione: è consigliabile fare tutti i controlli di routine per prevenire guasti importanti e far sì che gli impianti siano sempre a norma; solo così ci si potrà assicurare la massima efficienza.

Attenzione anche agli sprechi di corrente elettrica, spesso “invisibili” ai nostri occhi, per via di abitudini scorrette ma profondamente radicate in noi, come il lasciare in standby dispositivi elettronici come computer, caricabatterie, stereo, televisione e simili oppure dimenticare di spegnere le luci quando queste non sono necessarie.

Anche i grandi elettrodomestici come lavatrice, lavastoviglie e frigorifero influiscono pesantemente sui consumi in casa, e proprio per questo sarebbe meglio scegliere sempre dei modelli all’avanguardia, che garantiscono prestazioni altissime e consumi minimi.

Per massimizzare l’ottimizzazione dell’uso consapevole di energia in casa, poi, si può anche pensare di ricorrere alla sua produzione diretta in maniera sostenibile: una delle opzioni praticabili in questa direzione è l’installazione di un impianto fotovoltaico, che consente di sfruttare energia pulita per le proprie esigenze quotidiane; si tratta di una soluzione ormai accessibile a tutte le tasche e notevolmente meno costosa rispetto al passato.

A questo scopo anche la domotica può essere una grande alleata: sono ormai tantissimi i sistemi e dispositivi “smart” che ci aiutano a monitorare e ottimizzare i consumi in casa, tagliando le bollette ma soprattutto dando un grande aiuto all’ambiente, motivo per cui è caldamente consigliato ricorrervi se si vuole avere una casa a basso impatto.

Un altro comandamento per una casa realmente green è seguire i dettami del “zero waste”, uno stile di vita che mira a ridurre al minimo (se non azzerare del tutto) i rifiuti prodotti giornalmente da ogni individuo.

Per aderire a questa filosofia anti-spreco, oltre alla classica raccolta differenziata, sarà bene seguire alcuni semplici suggerimenti pratici che, nel piccolo, possono limitare enormemente la quantità di rifiuti prodotta nel tempo.