polizia

Una donna di nazionalità russa è stata messa in stato di fermo di indiziato di delitto dalle forze dell’ordine con l’accusa di tentato sequestro di minore, per aver cercato di rapire il figlio di 8 anni. Il reato sarebbe avvenuto in provincia di Firenze.

Prova a rapire il figlio di 8 anni: non era la prima volta

A dare l’allarme il padre del piccolo, di nazionalità italiana, che ha la sua custodia esclusiva. La donna si sarebbe fatta aiutare da un complice, anche lui di nazionalità russa. L’uomo è stato fermato per accertamenti insieme alla madre del bambino e secondo le prime ricostruzioni sarebbe il fratello di lei.

La donna avrebbe cercato per la seconda volta di rapire il figlio, e a scoprire questo tentativo sarebbe stato il padre, che l’ha vista vicino la casa. In suo possesso sarebbero stati trovati una pistola scacciacani, un lanciarazzi con munizioni e spray al peperoncino.