daphne e gabriele a c'è posta per te

Daphne e Gabriele vivono un amore contrastato dalla famiglia di lei, che non accetta il ragazzo. I giovani convivono a casa dei genitori di Gabriele e sembrano molto felici, ma il padre di Daphne non riesce a farsene una ragione e arriva a mettere alla porta la figlia. La ragazza decide a quel punto di rimanere a casa dei genitori di Gabriele, e da lì la famiglia di Daphne esclude completamente la figlia.

Daphne e Gabriele: le famiglie di mezzo

Dopo molti alti e bassi, Daphne e Gabriele convivono, ma la questione non va giù ai genitori, che impediscono alla figlia di vivere con loro finché non lascia il ragazzo.

Lucio e Giusy, i genitori di Daphne, accettano l’invito e arrivano in studio, ma appena vedono che con la figlia ci sono anche Gabriele e i genitori non vogliono nemmeno sentirli parlare.

Se io sono qui è perché di certo mi mancate“, inizia tra le lacrime Daphne, “Quando siamo in famiglia da mia suocera, io sono triste perché sono sola“. La madre però sembra impassibile: “L’hai voluto tu“, sussurra. “Vorrei che all’altare mi ci portassi tu, ma la decisione spetta a te“, dice la ragazza al padre.

I genitori di Daphne
I genitori di Daphne

Il padre di Daphne contrario all’unione

Avevamo fatto un dialogo con lei. Siccome sapevo i percorsi che faceva lei abbiamo fatto un dialogo. Invece ha fatto tutto l’incontrario di quello che ha promesso“, dichiara Lucio. “Non è la persona fisica“, spiega il padre di Daphne, “Non è la persona per lei. Anzi, non sono le persone per lei“, dichiara riferendosi alla famiglia di Gabriele.

Lucio dice di averle detto di frequentare persone con una certa sicurezza, che secondo lui Gabriele non può dare alla figlia.

Meno male che non vanno a domandare bollette e affitto a bollette e amici, se lui lavora. O si va dai suoceri o dai parenti più cari, tranne quelli che con rispetto parlando vanno alla Caritas“, continua.

La versione dei genitori

Il padre nega di averla cacciata di casa e dichiara che è lei ad essersene andata. Ma Daphne non è d’accordo, dicendo che Lucio l’ha messa alla porta senza nemmeno i vestiti. “Tre giorni e tre notti di pianto a girare con la macchina per cercare lei dov’era“, continua il padre, “Dopo sono andato dai Carabinieri“.

I genitori di Daphne spiegano che sono stati i genitori di Gabriele a cacciare Daphne di casa, e loro l’hanno ripresa subito. “Se lei è felice e sta bene, le auguro tutto il bene“, dice Lucio, “Questa strada l’ha voluta fare lei“. “Io sono felice con Gabriele, e mio padre dovrebbe essere felice che la figlia sia felice e non soffra con lui“, commenta Daphne.

La decisione sulla busta

Giusy dichiara che per lei può chiudere la busta. “Io non ho fiducia, non mi fido di questa persona“, concorda Lucio.

A pesare per il padre anche il fatto che lui abbia insistito per farla studiare, cosa su cui Daphne li avrebbe delusi.

A volte consentire di sbagliare è un gesto di amore. Fa imparare dalla vita, lo capisci da solo perché devi crescere“, risponde ai genitori di Daphne Maria De Filippi. Nonostante l’intervento di Daphne i genitori decidono di chiudere la busta.

Approfondisci:

C’è Posta per Te, Belén e Stefano De Martino testimoni di nozze speciali

C’è posta per te, la madre non accetta la relazione della figlia perché lesbica