Luigi Di Maio

Ieri sera, intorno alle 21.35, il premier Giuseppe Conte ha annunciato da palazzo Chigi il provvedimento “Io sto a casa’ con “nuove misure più forti e stringenti” per arginare la diffusione dell’emergenza coronavirus. Ora c’è bisogno di limitare il più possibile i contatti e anche il ministro Di Maio, con un video messaggio, si è unito all’appello che anche moltissimi vip stanno rendendo pubblico.

L’appello di Di Maio

Dobbiamo cambiare le nostre abitudini, le misure vanno prese sul serio e affrontate con responsabilità. Se volete aiutare i nostri medici e i nostri eroi“, ha fatto sapere Di Maio.

E’ necessario “limitare al massimo le opportunità di contagio“, perché “c’è un 10% che finisce in terapia intensiva e più sale il numero dei contagi più la terapia intensiva potrebbe non farcela in tutta Italia Stiamo a casa il più possibile“. 

Ieri è entrato anche nel merito della questione economica: “Questa settimana faremo un provvedimento che aiuterà le imprese. Istituiremo la cassa integrazione anche per le imprese che hanno solo un dipendente, aiuteremo le partite Iva, cercheremo Di aiutare tutti. Noi dobbiamo liberarci dell’epidemia per ripartire“.

Guarda il video

Rispettiamo le regole per evitare i contagi

Oggi più che mai serve responsabilità. Se si vogliono aiutare tutte le figure impegnate nel contrasto della diffusione del coronavirus bisogna limitare al massimo tutte le opportunità di contagio.Bisogna quindi rispettare le regole: stare ad un metro di distanza l’uno dall’altro, evitare di stringere le mani, evitare i luoghi affollati.Solo così si aiuta chi sta in prima linea contro il virus. Più sale il numero di contagi, più i reparti di terapia intensiva si sovraccaricano di lavoro, e con essi i medici, gli infermieri e gli operatori socio sanitari.Cambiare le proprie abitudini non è solo per il personale medico, ma anche per i propri cari. Non bisogna creare allarmismi, ma serve responsabilità, la stessa responsabilità che ci salverà.

Gepostet von MoVimento 5 Stelle am Montag, 9. März 2020