Rossella Brescia a Vieni da me

Rossella Brescia, ballerina, conduttrice televisiva e radiofonica, insegnante di danza, attrice. Una carriera dalle diverse sfumature raccontata da Rossella Brescia negli studi Rai di Vieni da Me, condotto da Caterina Balivo.

Cosa non farebbe Rossella Brescia se potesse tornare indietro

Alla domanda Cosa non ti perdonerai mai?, Rossella Brescia risponde: Non mi perdonerò mai i treni che ho lasciato passare, ho preso delle decisioni diverse da quelle che avrei voluto perché condizionata da eventi esterni, come l’amore“. La Balivo interviene, chiedendo qualche esempio più concreto e viene accontentata: “Ho rifiutato Tornatore, Francesco Nuti.

Ho scelto di non creare tensioni nella storia d’amore“. Il tuffo nel passato non termina qui, gli autori del programma mostrano a Rossella un filmato, alla fine del quale arriva la domanda diretta Ti sei pentita di aver fatto un calendario sexy?: “Allora, forse sì, mi sono pentita. Però ho conosciuto Alessandra Ferri che era il mio mito e la mia musa, perché ho scattato con Fabrizio Ferri , che era suo marito in quel momento – racconta Rossella a Caterina, che ci tiene a specificare di non trovare volgare il calendario di Rossella Brescia – Le mie condizioni erano o c’è lui o non si fa.

Un’esperienza fantastica, è veramente un fotografo pazzesco“.

Guarda il video

Non solo carriera, la vita privata di Rossella Brescia

Calendari e treni persi a parte, Rossella Brescia racconta il suo passato e i momenti più difficili della sua vita: “Ce ne sono tanti, per esempio lasciare la mia famiglia e venire a Roma l’ho vissuto come un trauma, però per amore della danza, per amore di tutto l’ho fatto“. Rossella spiega il forte legame familiare: “Siamo una famiglia molto unita, il fatto di non vedere i miei genitori, le mie sorelle, per me è stato un primo trauma“.

Al secondo posto della lista dei momenti più dolorosi vi è la separazione dal regista e autore televisivo Roberto Cenci: “L’ho superata, siamo molto amici con il mio ex marito e questa è la cosa più bella che posso augurare. Quando c’è il rispetto si può arrivare ovunque“. Da anni Rossella Brescia è legata sentimentalmente al coreografo Luciano Mattia Cannito e, a proposito di matrimonio, commenta: “Come se lo fossimo (sposati) perché cosa c’è di differente da un foglio di carta?

Chiede retoricamente – Ho già dato con il bel vestito in pompa magna. Se dovesse succedere, sarebbe una cosa molto intima, carina“.