nuvole e sole

La primavera esplode in gran parte dell’Italia: è questo il filo conduttore delle previsioni meteo della settimana appena iniziata, dove caldo e tanto sole saranno grandi protagonisti. Temperature in aumento e cielo terso saranno due costanti del periodo, complice l’abbraccio dell’alta pressione sulla Penisola.

Previsioni meteo: sboccia la primavera

Le previsioni meteo della settimana dal 16 al 22 marzo vedono in campo un fronte di alta pressione che abbraccia l’Italia, da Nord a Sud, con temperature in aumento e tanto sole.

Secondo gli esperti di ilMeteo.it, infatti, la primavera si affaccerà in modo importante sulla Penisola già a partire dalla giornata di lunedì, protraendosi fino alle prime battute del weekend.

L’incidenza dell’anticiclone dovrebbe farsi sempre più concreta da martedì 17 marzo, quando una diffusa stabilità andrà a innestarsi nei cieli di gran parte del Paese portando clima mite e decisamente primaverile.

Il rialzo termico dovrebbe spingere le colonnine di mercurio intorno ai 20 gradi nelle regioni del Centro Nord, soprattutto tra mercoledì 18 e giovedì 19, in un quadro che dovrebbe estendersi rapidamente alle aree del Centro Sud e alle Isole.

Le condizioni nel weekend

Il quadro decisamente stabile cui si assisterà in gran parte delle regioni, però, nella giornata di venerdì 20 sarebbe destinato a cedere per l’incursione di una parentesi di bassa pressione.

Secondo le elaborazioni degli esperti, come riporta anche 3BMeteo, le condizioni climatiche potrebbero mutare rapidamente nel weekend all’orizzonte. Nuvole e qualche pioggia si riaffacceranno nei settori settentrionali, in particolare tra Liguria, Piemonte e Lombardia.

Previsto anche un calo delle temperature che dovrebbe gradualmente coinvolgere anche le regioni centrali, dove potrebbero tornare nuvolosità e isolati rovesci (a interessare specialmente l’Emilia-Romagna).

Tra sabato 21 e domenica 22 marzo, si attende un peggioramento delle condizioni meteo sul settore alpino e al Centro Sud, con l’ingresso di aria fredda e il conseguente nuovo abbassamento delle temperature che dovrebbe farsi più incisivo proprio sul finire della settimana.