nuvole cariche di pioggia

L’Italia si prepara ad entrare nella terza settimana di isolamento a causa della pandemia da Covid-19: indispensabile quindi restare a casa. A “dare una mano” ci pensano anche gli esperti del meteo, che per il weekend prevedono l’arrivo di un fronte freddo che cambierà decisamente le temperature primaverili di questi giorni.

Venerdì 20: bassa pressione e disturbi a Nordovest

Lo possiamo vedere solo dalla finestra o dal giardino di casa, a meno di situazioni di necessità e di emergenza, ma questa settimana è stata dominata dal sole e dall’alta pressione. Una situazione che ha portato un clima decisamente primaverile sull’Italia, con qualche giorno di anticipo.


La momentanea fine di queste belle giornate però inizierà già a partire da venerdì 20, secondo gli esperti del Meteo.it. Un vortice di bassa pressione infatti porterà disturbi al Nordovest, compresa qualche pioggia e temporali.
Il grosso dei cambiamenti, tuttavia, è atteso tra sabato e domenica.

Sabato 21: nebbia al Nord, pioggia al Sud

Per gli esperti, il weekend dal 20-23 marzo sarà caratterizzato da un brusco cambiamento, dovuto soprattutto all’arrivo di venti freddi dalla Russia.

I cambiamenti però saranno graduali e partiranno dalla giornata di sabato 21 marzo, quando è previsto il ritorno di banchi di nebbia nella consueta Val Padana, ma anche instabilità nelle zone del Veneto. In questo contesto, possibili nevicate sui rilievi alpini del Triveneto.
Se la passerà meglio il Sud Italia dove persisterà un clima soleggiato, fatto salvo però per le isole. Qui Meteo.it riporta una “circolazione ciclonica” che dal nord Africa porterà nuvolosità e piogge in Sicilia e Sardegna.

Domenica 22: arriva l’aria fredda dalla Russia

Disturbi venerdì, nuvole e pioggia sabato, ma per domenica 22 gli esperti prevedono un cambio deciso delle temperature.

Come anticipato, la causa è dovuta ad un flusso d’aria fredda in arrivo dalla Russia, che dai rilievi alpini del nord-est si sposteranno poi verso la Pianura Padana. Previsto quindi un deciso calo delle temperature, ma anche temporali e nevicate a bassa quota, specialmente in Friuli e veneto.
Maltempo anche al Centro, con rovesci sulle regioni di Toscana, Umbria e Lazio. Al Sud invece, riportano gli esperti, persisterà la circolazione ciclonica e quindi il freddo non si farà sentire, ma allo stesso tempo continueranno a verificarsi fenomeni di perturbazione, specie sulle regioni dello Ionio e in Salento.