Primo piano di Papa Francesco

È notizia di ieri che un monsignore in servizio presso la Segreteria di Stato vaticana è stato trovato positivo al Coronavirus e quindi portato in ospedale. Tgcom24 riporta che anche al Papa sarebbe stato fatto un tampone.

Monsignore positivo

L’ANSA riporta che un prelato, che vive da tempo a Casa Santa Marta, la stessa residenza dove vive anche papa Francesco, è risultato positivo al Coronavirus. L’agenzia di stampa riporta che per tutti gli abitanti dell’edificio sono state adottate le misure di prevenzione adatte alla situazione di emergenza che sta seguendo il mondo.

Stando ai dati questo sarebbe il quinto contagiato dal Covid-19 in Vaticano.

Appena qualche giorno fa il Vaticano aveva dichiarato tramite il direttore della Sala Stampa, Matteo Bruni che “Allo stato attuale sono quattro i casi di positività al coronavirus riscontrati: oltre al primo di cui si è data precedentemente notizia, si tratta di un dipendente dell’Ufficio Merci e di due dipendenti dei Musei Vaticani“. E ancora: “Le quattro persone erano state poste in isolamento in via cautelativa prima che risultassero positive al test e il loro isolamento dura ormai da oltre 14 giorni; attualmente sono in cura in strutture ospedaliere italiane o presso la propria abitazione“.

Tamponi per controllare la situazione in Vaticano

Stando a quanto riporta TgCom24, i dipendenti della Segreteria di Stato sarebbero stati sottoposti al tampone. E lo stesso sarebbe accaduto a Papa Francesco.