elisoccorso

Tragedia in Sardegna. Una donna ha partorito in elicottero durante il tragitto da La Maddalena a Olbia, ma purtroppo la sua bambina è deceduta in volo. Nonostante il taglio cesareo, scrive il quotidiano locale Unione Sarda, non è stato possibile salvare la piccola. Da accertare le cause del decesso. A seguito del dramma, sono però emerse anche alcune polemiche sollevate dal sindaco de La Maddalena Luca Montella per la chiusura del punto nascita.

Il volo d’urgenza non è bastato

La giovane madre era quasi alla fine della sua gravidanza, quando purtroppo ha avuto un’emergenza che ha richiesto l’intervento dell’elisoccorso.

Il punto nascita dell’ospedale Paolo Merlo della Maddalena è infatti chiuso. Analogo discorso per la sala operatoria, specifica la stampa locale. Ragion per cui, il 118 ha trasportato la donna all’ospedale di Olbia. La Asl ha messo a punto un protocollo già da tempo per ovviare al problema. Il protocollo prevede il trasferimento a Olbia per le donne partorienti, in ambulanza o in elicottero per i casi estremi. Stavolta, però, la neonata non è sopravvissuta. La donna si trova all’ospedale Giovanni Paolo II e sarebbe in buone condizioni di salute.

 

Lo sfogo del sindaco: “Accertare le responsabilità”

Il sindaco de La Maddalena Luca Montella ha affermato su Facebook che si tratta del “giorno più triste per la nostra comunità. Un parto non è andato a buon fine e oggi una famiglia della nostra comunità soffre più di altre. Abbiamo fatto mille battaglie per evitare la chiusura del punto nascita. Sento un sentimento di rabbia e ira, mi ricordo le mie parole quando in una riunione mi comunicarono l’intenzione di voler chiudere il punto nascita.

A chi di dovere spetterà di accertare le responsabilità. Abbiamo perso un altro dei nostri. Non va bene e ci sono tante altre cose da risolvere. Non tralasceremo nemmeno una virgola di questa vicenda. Non voglio sentire più i discorsi sulla sicurezza.  Ancora un abbraccio ai familiari. Tutti noi siamo vicini loro in questo momento. Qui oggi scriviamo una pagina nera della nostra storia“. La tragedia ha sconvolto la comunità maddalenina e sarda.

Guarda il video: