Mani di due anziani

In questi giorni drammatici per l’Italia e per il mondo che si trova a fare i conti con la pandemia Covid-19, arriva una tragica notizia da Firenze: una coppia di anziani coniugi sarebbe stata trovata priva di vita nella propria abitazione e, in base alle prime ricostruzioni degli inquirenti, sembrerebbe si tratti di un caso di omicidio-suicidio. La drammatica scoperta dei loro cadaveri sarebbe avvenuta proprio questo pomeriggio.

Marito e moglie trovati senza vita nella loro casa

Stando a quanto riportano diverse agenzie, sarebbe stato il marito, un anziano di 87 anni, a sparare con il proprio fucile alla moglie per poi togliersi la vita usando la stessa arma.

Il fucile pare fosse regolarmente detenuto dall’uomo. La dinamica dell’accaduto deve essere ancora chiarita, ma secondo la prima ricostruzione degli inquirenti citata da Ansa si tratterebbe di un sospetto caso di omicidio-suicidio. I corpi dei due coniugi sarebbero stati scoperti proprio nelle prime ore di questo pomeriggio. Sembra che i due vivessero in una casa sita nella zona di Via Bronzino, a Firenze, e che non avessero figli.

I vicini avrebbero lanciato l’allarme

Stando a quanto riporta Repubblica, sarebbero stati i vicini di casa a lanciare l’allarme e a contattare le forze dell’ordine.

Pare però che questi non abbiano udito il rumore degli spari. In ogni caso, spetterà agli inquirenti chiarire la dinamica di quanto accaduto ai due anziani coniugi.

Le indagini coordinate dal pm della Procura di Firenze Giacomo Pestelli faranno luce sull’accaduto. Tra le altre cose, sembra che l’uomo di 87 anni abbia lasciato un biglietto prima di togliersi la vita. Nella casa dei due coniugi residenti nel capoluogo toscano, il medico legale e gli inquirenti della squadra mobile intervenuta sul posto starebbero al momento conducendo tutte le verifiche e i rilievi del caso.