amedeo minghi in primo piano

Amedeo Minghi ricoverato: l’artista si trova in ospedale, a Roma, e ha scelto di condividere alcune riflessioni attraverso dei video pubblicati sul suo profilo Facebook, in cui non sono mancate emozioni ma anche una precisazione.

Amedeo Minghi ricoverato: il video dall’ospedale

Dopo un periodo di assenza sui social, Amedeo Minghi ha riaperto le porte del suo Facebook ai fan per condividere alcune riflessioni attraverso un video, in cui si mostra durante il suo ricovero in ospedale.

Che grande piacere ritrovarvi e stare insieme su questa pagina. Questa diretta è soprattutto per scusarmi con voi, per aver interrotto il dialogo così bruscamente e a lungo, nel tempo (…).

Sapete, quelli come me, così insomma, un po’ da risonanza magnetica che hanno sempre avuto dei problemini e magari cadono in un brutto, triste autolesionismo che colpisce poi le persone che amiamo di più…

Il suo messaggio ai fan è carico di emozioni, inciso da calde lacrime: Sapervi accanto per me è molto importante. Oggi ho riaperto la pagina e ho visto che siamo pochi, giustamente, avete detto basta, ti abbiamo scritto, aspettato, cercato quindi alla fine giustamente avete ritenuto opportuno andarvene da qualche altra parte, prima c’erano gli annunci con tantissimi di voi che partecipavano, ora ho visto, sempre di meno…“.

Infine un appello: “Vi penso, spero che torniate su questa pagina per rivivere insieme le emozioni di sempre“.

Pubblicato da Amedeo Minghi su Martedì 31 marzo 2020

La precisazione dell’artista

Amedeo Minghi ha poi pubblicato un secondo video in cui ha messo a fuoco il fastidio per la notizia infondata di un suo ricovero per Coronavirus: “Questa cosa è assolutamente falsa, priva di fondamento. Sono tutte illazioni, qui si tratta di cose diverse“.

Nel rasserenare i familiari sull’assoluta infondatezza della notizia, il cantautore, pur non entrando nel merito del preciso motivo per cui si è reso necessario il ricorso alle cure ospedaliere, ha chiarito che si trova in ospedale per “tante piccole cose che magari hanno creato un disagio (…). Io non capisco perché abbiano pubblicato questa notizia senza nessuna conferma, tendenziosa e molto pericolosa perché i miei familiari possono avere dei problemi. Credo che dovrò intraprendere anche delle azioni contro chi ha scritto questa cosa perché assolutamente falsa e molto offensiva, deontologicamente sbagliata.

È un reato. Perché porto la mascherina? Si deve portare per legge“.

Pubblicato da Amedeo Minghi su Mercoledì 1 aprile 2020