camionetta dei vigili del fuoco

Drammatica notizia in arrivo da Alberona, in provincia di Foggia, dove si è registrato il crollo di due palazzine che ha provocato la morte di una donna. Sei, secondo quanto finora emerso, le persone estratte vive dalle macerie.

Crollano due palazzine: dramma in centro storico

Il crollo delle due palazzine si sarebbe registrato nel centro storico di Alberona, comune del Foggiano. Lo riportano i Vigili del Fuoco, impegnati nelle operazioni di soccorso che avrebbero portato al salvataggio di sei persone, estratte dalle macerie.

Stando alle informazioni finora emerse, il cadavere rinvenuto dopo la tragedia apparterrebbe a un’anziana, secondo TgCom24 si tratterebbe di una donna di 80 anni.

Ipotesi fuga di gas

Uno dei due edifici, composto da due piani, sarebbe stato interessato parzialmente dal crollo, mentre l’altro sarebbe andato completamente distrutto da quella che, stando a quanto diffuso dai Vigili del fuoco, potrebbe essere stata un’esplosione causata da una fuga di gas da una bombola.

Tutto sarebbe accaduto intorno a mezzogiorno, e la deflagrazione avrebbe in parte danneggiato alcuni stabili vicini. Secondo quanto riferito dall’Ansa, sarebbero 3 o 4 gli edifici interessati da un indiretto danneggiamento.

La Gazzetta del Mezzogiorno riporta le parole del sindaco di Alberona, Leonardo De Matthaeis, che ha così commentato l’accaduto: “È una tragedia immane che colpisce tutta la nostra comunità. Siamo vicini alla famiglia della vittima“. A chiarire l’esatta dinamica dei fatti interverranno ulteriori accertamenti.

Vigili del fuoco: “Esclusa la presenza di altre persone

La macchina dei soccorsi si è attivata immediatamente e i Vigili del fuoco hanno diffuso un’ulteriore informazione sulle operazioni in corso, attraverso il canale ufficiale Twitter della Direzione centrale per le emergenze.

I pompieri hanno escluso la presenza di altre persone coinvolte, e sono state avviate le fasi di messa in sicurezza dell’area.

Tweet dei Vigili del Fuoco
Tweet dei Vigili del Fuoco – Fonte: Twitter/Vigili del Fuoco