immagine di soldi per pagare le bollette

L’Arera, Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente, ha disposto il blocco del distaccamento delle forniture di luce, gas e acqua per i clienti morosi fino al 13 aprile. La decisione è stata presa nell’ambito dell’emergenza coronavirus, coerentemente con quanto indicato dall’ultimo DPCM emanato dal governo. Sono previste inoltre agevolazioni per quanto riguarda l’invio delle bollette e le rateizzazioni.

Arera: stop al distaccamento dei servizi per i morosi

È stata prorogata al 13 aprile la sospensione delle procedure per il distacco delle forniture di energia elettrica, gas e acqua a causa di morosità, sia di famiglie che di imprese, già in atto dallo scorso 10 marzo.

Così comunica Arera, che inoltre introduce specifiche previsioni sulla rateizzazione degli importi oggetto di costituzione in mora per esercenti i servizi di tutela, esercenti la vendita titolari di contratti PLACET e i gestori del Servizio Idrico Integrato. Sono previste anche agevolazioni per l’invio della bolletta in formato elettronico.

Quali clienti sono coinvolti

Questa decisione riguarda clienti in bassa tensione per la luce; i clienti domestici e, per i non domestici, quelli con consumo non superiore a 200.000 Smc/anno per il gas.

Tutte le utenze domestiche e non sono invece interessate per quanto riguarda l’acqua. Vige poi, dal 10 marzo, l’obbligo di rialimentare le forniture di energia elettrica, gas e acqua che sono state sospese o disattivate, o anche limitate.

Rateizzazione senza interessi

Per le rateizzazioni, invece, gli operatori dei servizi di tutela, titolari di contratti PLACET e del Servizio Idrico Integrato per le bollette emesse nel periodo di blocco, o in scadenza, devono presentare offerte per la rateizzazione senza interessi. Queste vanno inserite nella prima comunicazione di sollecito o nella comunicazione di costituzione in mora.

Le bollette elettroniche

Dati i disagi che incontra Poste italiane a causa della pandemia di coronavirus, l’Arera dà la possibilità di inviare le bollette anche in formato elettronico a chi abbia messo a disposizione il proprio recapito mail o di cellulare.

Per i clienti gas e luce, la richiesta di ricevere la bolletta elettronica al posto della cartacea dà diritto a uno sconto se si sceglie di aderire ad entrambe le opportunità.

Le parole del presidente Arera

Stefano Besseghini ha dichiarato: “Stiamo lavorando quotidianamente al delicato equilibrio di tutto il sistema energetico ambientale ascoltando i rappresentanti delle imprese e dei consumatori e traducendo in chiave regolatoria la difficoltà di questa emergenza“.

Considerando il continuo mutare delle condizioni inerenti al COVID-19 e “e l’impegno richiesto ai cittadini e alle imprese, il sistema dei servizi pubblici sta rispondendo in modo affidabile e rassicurante“.

Approfondisci:

TUTTO sul coronavirus

Coronavirus: ecco come comportarsi con baby sitter, colf e badanti

Coronavirus, possibile aumento bonus fino a 800 euro per le partite Iva

Coronavirus, sospensione mutuo sulla prima casa: come funziona