News - MomentoFinanza

Intimo di lusso, tra innovazione e sartorialità

Cosa rende attraente l’intimo di lusso che porta il marchio del Made in Italy? Scopriamolo insieme.
intimo nero femminile

Un’industria che cresce, si rinnova e mostra il suo lato avanguardistico senza perdere le peculiarità del Made in Italy. Parliamo dell’intimo di lusso che riesce a essere competitivo, fresco e sempre al passo con i tempi.

Ma cosa rende attraente l’intimo di lusso che porta il marchio del Made in Italy? Una serie di fattori che uniti nel loro essere peculiari restituiscono una combo marketing che piace e anche tanto. Non solo nel Bel Paese ma anche all’estero.

Ne sono un chiaro esempio alcuni brand come La Perla che ancora oggi mette a disposizione la sua lunga storia nel campo dell’artigianalità al servizio di quei nuovi marchi che credono ancora nell’efficienza della manualità.

Allo stesso tempo non mancano le nuove sperimentazioni che grazie alle potenzialità della tecnologia riportano sul mercato soluzioni sempre nuove e di impatto. Ne sono la dimostrazione C.ALLA con i suoi tessuti non solo innovativi ma unici al mondo e le opportunità di personalizzazione garantite da Chité che sfrutta al meglio le potenzialità della tecnologia 3D.

La Perla, l’artigianalità oltre il tempo

La prima grande dote di cui si avvale l’intimo di lusso italiano è la forza della tradizione, delle lavorazioni fatte come una volta basandosi sull’eccellenza della manualità italiana.


Tornano in auge, infatti, i laboratori indipendenti della filiera dell’intimo, altamente qualificati in ciascuna fase di produzione. Tra questi spiccano tra tutti i laboratori della storica azienda bolognese La Perla, leader mondiale nel mercato della luxury lingerie. Il brand, infatti, continua a lavorare preservando l’artigianalità. La Perla è conosciuta in tutto il mondo proprio come antica custode di attenzione, passione e maestria della bottega artigiana di un tempo.

Ma nonostante questo non tiene per sé il suo sapere ma lo mette a disposizione degli altri marchi che dicono no alle produzioni di massa e in stock.

Marchi che sposano la filosofia del fare italiano e scelgono di affidarsi solo alle mani esperte che hanno lanciato nel tempo lavorazioni iconiche di pregio.

fabbrica la perla
fabbrica la perla
fonte: laperla.com

Chité, un moderno esempio di personalizzazione

È grazie alle sapienti capacità artigianali che l’intimo di lusso italiano riesce ad offrire al suo pubblico un’altra grande peculiarità che premia e distingue il settore. Si tratta della personalizzazione che permette di creare soluzioni sempre diverse ed uniche nel suo genere.


Articoli non ricorrenti e capi non preconfezionati. Infinite possibilità grazie alla combinazione di finiture, dettagli e materiali integrati che dialogano tra di loro e danno vita a soluzioni che sembrano quasi essere fatte su misura.

Il macramè, ad esempio, è da sempre la speciale e raffinata lavorazione che La Perla inserisce nei sui capi di lingerie. Un motivo ricorrente ma che cambia e si evolve costantemente senza perdere la sua sensualità incontrando la seta in mille motivi diversi. E poi ci sono anche i prodotti “on demand”, che si candidano ad una vera e propria personalizzazione.

È la proposta di Chité che riesce a rendere originale uno specifico modello dando la possibilità all’utente di scegliere tessuto, colori, testi e componenti. Pezzi unici, oltre che limitati, che segnano la couture lingerie d’eccellenza fatta dall’artigianato italiano. Così la luxury lingerie si stacca dalle logiche impersonali della produzione di massa e continua a parlare direttamente al consumatore con altissima creatività tra ricami pregiati, tessuti e materie prime originali.

chitè milano
chitè milano
fonte: chite-lingerie.com

C.ALLA, quando tecnica e tecnologia si uniscono

E si incastra con la personalizzazione la terza interessante caratteristica che fa dell’intimo di lusso italiano un unicum al mondo.

È la perfetta osmosi che si è venuta a creare tra tecnica e tecnologica. Le abilità artigianali non si perdono ma si legano e si mescolano con le competenze industriali, tecnologiche e innovative della nuova generazione. È un saper fare rinnovato che guarda al futuro in una filiera che diventa sempre più avanzata.

E Chité simbolizza alla perfezione questo principio. Il brand di intimo è tra i pochi in Italia ad offrire una customer experience che si fonda tutta sul concetto di personalizzazione. Come? Grazie alla tecnologia 3D che permette di vedere in anteprima il proprio capo costruito a partire dalle proprie preferenze.

E grazie alla tecnologia C.ALLA, il giovane ma intraprendente brand di luxury lingerie, ha potuto costruire e brevettare una proposta unica al mondo: una linea silver di lingerie. Una intera collezione nella quale la fibra d’argento è messa in trama con il cotone.

Un progetto che dallo scarto dell’argenteria arriva all’eccellenza proponendo oltretutto articoli con proprietà antibatteriche, anti-odore e antisettiche che si mantengono inalterate nel tempo. È in questo fermento che la tradizione non solo si valorizza ma sa anche evolversi e migliorarsi.

c.alla intimo
c.alla intimo
fonte: c.alla.it

Potrebbe interessarti