un cane nel bosco che cerca una bimba

La piccola Evelyn V. S. si era persa nel bosco e per ben 2 giorni sono andate avanti le sue ricerche. A salvarle la vita però è stato il suo cane, un vero e proprio “eroe”.

Evelyn, persa nel bosco a soli 4 anni

I protagonisti di questa storia a lieto fine sono una bambina di 4 anni ed il suo cane. Evelyn V.S si era persa nel bosco di Auburn, in Alabama durante una passeggiata con la sua babysitter proprio mentre cercava il suo fedele amico che si era allontanato.

A raccontare tutto questo è stata la piccola: “Abbiamo fatto una passeggiata, ma poi il cane andava troppo veloce e per seguirlo mi sono persa.

Ho iniziato a chiamare Nanny, Nanny (tata, in italiano) ma era troppo lontana e non mi sentiva“, riporta l’Indipendent. Così la bambina, essendosi allontanata dal sentiero principale, è rimasta da sola in attesa che qualcuno la trovasse.

I do not have enough words to express the proper gratitude to all of our community that came out to help us find this little angel. Jay Jones, Jimmy Taylor, and the rest of the Lee County Sheriff's Department, Lee County, Alabama Emergency Management Agency, Auburn PD, Opelika PD, Air Force National Guard, Macon County Sheriff's Department…. the list goes on and on. Thank you all so much. We have been overwhelmed by the unending unbelievable support we've gotten from this community. Also, the people who kept me alive, force fed me water and chicken broth, searched the woods endlessly, and basically lived at Nanny's house until she was found.. Amanda D. Odom Yeager, Doug Yeager, Jennifer K Johnson, Jessie Smith, Melanie Payne, Kyle Payne, Willie Terrell Payne, Nick Reardon, Erin Lance Hunter, Pamela Lee Sides, Kenneth Busby, Carole Corsby, Wes Burt, and Samantha Burt Copelan, I will probably never be able to thank you all enough. To all of the volunteers who came out in the middle of a global pandemic to traipse around in the woods, sometimes into the early morning hours, God Bless you all. Anyone I've forgotten just know that you are loved and we are incredibly grateful. We have been on an emotional roller coaster the last few days, and today I'm finally starting to breathe normally again. Vadie is still recovering in the hospital, but she is doing very well. She asked me to record her telling her story. It is what I would call the short version for sure, but below is the video of Vadie telling me what happened to her. I'm sure she will have more details in the future.

Pubblicato da Amanda Sides su Sabato 28 marzo 2020

Lucy, il cane “eroe”

Il primo a soccorrerla è proprio stato Lucy, il suo cane, che l’ha vegliata e protetta dal freddo per ben 2 giorni. Infatti, la piccola Evelyn era scomparsa il 25 marzo ed è stata ritrovata il 27 proprio grazie al suo angelo custode a 4 zampe che, nel momento in cui ha avvertito la presenza dei soccorsi, ha iniziato ad abbaiare e gli è andato incontro.

Il cane era spaventato – riporta l’Indipendent – ma lo stesso si è avvicinato a uno dei soccorritori, mostrandogli la strada giusta e portandolo verso il fondo della collina“.

Un ricerca estenuante nel bosco

Da due giorni 300 persone, tra forze dell’ordine e volontari, stavano controllando il bosco minuziosamente, per soccorrere la bambina. Una ricerca estenuante che ha compreso un elicottero e l’impiego di telecamere termoscan. “Nessuna parola è in grado di descrivere il sollievo di tutti...È in buona forma, è reattiva, sta parlando, è vigile. È in buone condizioni fisiche e la parte migliore è che è con sua madre“, ha dichiarato lo sceriffo della contea di Lee Jay Jones, visibilmente emozionato.

Dopo un breve ricovero in ospedale per essere reidratata e appurare che non ci fossero ulteriori problemi di salute, la piccola è tornata a casa dalla sua famiglia e dal suo cane “eroe“.