Vai al contenuto

Finanza comportamentale: i trucchi mentali per evitare decisioni errate

Pubblicato: 04/05/2020 19:59

La finanza comportamentale è la branca di studi economici che analizza i comportamenti dei mercati finanziari attraverso l’applicazione della psicologia. Di finanza comportamentale si inizia a parlare per la prima volta già verso la fine del ‘700 con Adam Smith. Ma è a partire dagli anni ‘60, che questa materia è ritornata in auge collegandosi con studi di psicologia cognitiva portati avanti soprattutto da Kahneman che ha spiegato con esempi pratici l’irrazionalità delle scelte individuali.

La maggior parte delle teorie economiche si basano sull’idea che il comportamento degli individui all’interno dei mercati sia di tipo razionale. In realtà quando si presentano delle anomalie al suo interno, il modo in cui agiscono gli investitori molto spesso è influenzato da comportamenti irrazionali ed emotivi. La finanza comportamentale consiste proprio in questo. Gli investitori sono considerati degli esseri umani “irrazionali”, portati a compiere scelte spinti da schemi di ragionamento superficiali e da influenza dell’ambiente esterno.

Scopriamo insieme quali sono gli ostacoli che, secondo la finanza comportamentale, possono condurre a delle decisioni irrazionali e sbagliate.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 11/11/2020 19:13
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7