benedetta parodi e andrea diprè, assolto il critico d'arte

Alla fine ha vinto Andrea Diprè. La lunga battaglia giudiziaria che l’ha visto coinvolto dallo scorso anno contro Benedetta Parodi si è conclusa con l’assoluzione del critico d’arte. Il dibattito sul controverso “Pollo alla cocaina” che aveva fatto infuriare la conduttrice ha così avuto un vincitore.

La controversa hit di Andrea Diprè

Pollo e cocaina: un titolo quantomai assurdo per una canzone. Autore di questo brano, datato 2017, è Andrea Diprè, critico d’arte, artista musicale ed ex giornalista (è stato infatti radiato dall’Ordine). Una figura controversa che ha sempre suscitato scalpore per i temi trattati, nonché per i suoi comportamenti piuttosto appariscenti e provocatori.

Ma, nonostante la sua ironia e il suo modo bizzarro di vedere il mondo, Diprè è stato recentemente coinvolto in una battaglia giudiziaria piuttosto accesa. I fatti risalgono al 2018, quando Benedetta Parodi ha deciso di querelarlo per diffamazione dopo un affronto piuttosto irriverente. Il critico d’arte, infatti, ha creato un video musicale dal titolo Pollo e cocaina con chiari riferimenti alla trasmissione culinaria di Benedetta Parodi. Nel video si vede infatti Diprè preparare una ricetta ispirata a quella del pollo al curry preparata dalla conduttrice in trasmissione.

L’accusa per diffamazione, poi l’assoluzione

Il video ha subito suscitato polemiche e ha catalizzato l’attenzione di tutti per il suo intento irriverente e evidentemente provocatorio. Considerando soprattutto che, nel video musicale, il critico d’arte è circondato da ragazze semi-nude e che, al posto del curry utilizzato da Benedetta Parodi, ha utilizzato la cocaina. Ma non solo: in alcuni frammenti di video si intravede anche l’immagine della stessa conduttrice. Motivi per i quali Benedetta Parodi ha deciso di dare battaglia ad Andrea Diprè portandolo in tribunale.

Ma l’atto finale, ebbene sì, l’ha vinto proprio il controverso “cuoco”: Andrea Diprè è stato assolto. Su di lui non ricade più alcuna accusa.