Maurizio Costanzo, mezzo busto. Il conduttore ha davanti un bicchiere, gli occhiali sul naso e un'espressione corruciata

Maurizio Costanzo tornerà presto in televisione con Storie di un’Italiana, un programma sulle reti RAI nel quale si riscopriranno le ricchezze del passato televisivo. Ma il conduttore non sarà solo in questa nuova avventura.

Storie di un’Italiana sarà condotta da Maurizio Costanzo e Umberto Broccoli

Dopo una lunga quarantena, anche Maurizio Costanzo torna in TV. Da sempre legato alla televisione di Stato, il conduttore sarà al timone di un nuovo programma tutto dedicato al passato a partire dal 16 maggio. Infatti, il sabato pomeriggio di Rai2, più precisamente alle 14, condurrà Storie di un’Italiana.

La spalla di Maurizio, in questo nuovo viaggio attraverso gli archivi delle Teche Rai, sarà Umberto Broccoli, archeologo, autore televisivo, conduttore radiofonico, nonché conduttore televisivo. Come hanno raccontato i due futuri co-conduttori, la loro nuova avventura è nata per merito della sensibilità dei vertici Rai che, a loro volta, avevano ricevuto una lettera di Pupi Avati in cui consigliava vivamente di riportare alla luce le ricchezze della TV. “E allora mi chiedo perché in questo tempo sospeso fra il reale e l’irreale, come in assenza di gravità, i media e soprattutto la televisione e soprattutto la Rai, in un momento in cui il Dio Mercato al quale dobbiamo la generale acquiescenza all’Auditel, non approfitti di questa tregua sabbatica di settimane, di mesi, per sconvolgere totalmente i suoi palinsesti dando al paese l’opportunità di crescere culturalmente“, scriveva su Il Corriere della Sera.

Le anticipazioni sul nuovo programma di Maurizio Costanzo e Umberto Broccoli

Maurizio Costanzo che, come ha dichiarato a Chi ha ragionato “sulle persone che in queste settimane sfondano i divani, perché non rallegrale con un viaggio nelle memorie?

“, si è anche lasciato andare a qualche anticipazione sul nuovo programma RAI. Infatti, sappiamo già che durante una puntata di Storie di un’Italiana saranno ospiti anche Al Bano e Romina Power. Inoltre, Umberto Broccoli ha raccontato: “Nella prima puntata parliamo di Giuseppe Ungaretti. Ecco, allora, nel 1968 la Rai fa L’Odissea con Bekim Fehmiu e Irene Papas. E siccome sbagliano i tempi, ci sono 10 minuti di buco: così chiamano Ungaretti a leggere L’Odissea. Che la legge – lo dico con rispetto – da matto. E noi facciamo vedere quei pezzi e poi la parodia di Ungaretti fatta da Noschese, che in quel caso viene intervistato da Enza Sampò, che parlava il ‘sampese‘”.