Massimo Ranieri a Domenica In

La gloriosa carriera di Massimo Ranieri viene raccontata e ripercorsa a tappe nella puntata odierna di Domenica In. Il cantautore, in video-collegamento con Mara Venier, ha rivissuto la storia del suo successo, dalle lezioni di canto da piccolo sino ad oggi. E su Sanremo ’88, dove trionfò con Perdere l’amore, ha commentato: “È cambiata la mia vita lì“.

La carriera di Massimo Ranieri

Fra gli ospiti della 38° puntata di Domenica In figura anche Massimo Ranieri. Il cantautore, in video-collegamento con Mara Venier, ha ripercorso la sua lunga e strabiliante carriera attraverso numerosi contributi video preparati dalla redazione.

Il suo successo in Italia e, successivamente, in giro per il mondo ha portato Massimo Ranieri ad essere uno dei più importanti artisti italiani in circolazione. Tutto è cominciato da piccolo, quando il cantante ha deciso di intraprendere la strada della musica. Se la madre ha cercato di allontanarlo dal percorso che voleva intraprendere, la figura paterna invece l’ha sempre sostenuto: “Mio papà è stato il mio primo ammiratore. Papà Umberto ha sempre creduto in me tant’è che a volte mi dava 100 lire di nascosto per farmi prendere il pullman e andare a studiare canto.

Non avevo i mezzi e non potevo pagare il maestro di canto. Papà era caparbio, ha insistito e ha avuto ragione lui: che Dio lo benedica“.

Il successo a Sanremo ’88

La storia artistica di Massimo Ranieri, prima di calcare i palchi più prestigiosi, ha fatto tappa presso cerimonie per le quali veniva chiamato ad esibirsi. Come ha raccontato il cantautore, “io ho fatto matrimoni, battesimi e cresime: quella è stata la mia palestra, come quella di tanti miei colleghi.

Io quando finivo di cantare che me ne andavo con papà, prendevo un pacchettino, ci mettevo dentro pollo e avanzi di carne, li portavo a casa e servivano“. Il successo di Massimo Ranieri ha inevitabilmente raggiunto il picco a Sanremo 1988. In occasione di quella edizione del Festival il cantautore si esibì nella categoria Campioni con il brano Perdere l’amore, che gli garantì una vittoria prestigiosissima. Da quel momento la sua carriera ha preso il largo: “Chi ha vinto Sanremo può capire l’emozione che si prova in quel momento.

Per noi questo è l’oscar della Canzone. È cambiata la mia vita lì“.