Roberto Gervaso

Roberto Gervaso, famoso giornalista e scrittore, è morto all’età di 82 anni a Milano. Come riporta Adnkronos, il celebre autore lascia la moglie, Vittoria, e la figlia Veronica Gervaso, volto noto del Tg5.

Morto Roberto Gervaso

Il giornalista Roberto Gervaso si è spento all’età di 82 anni, dopo una lunga malattia, a Milano. Scrittore famoso e autore di importanti opere sulla storia italiana, lascia la moglie Vittoria e la figlia, Veronica Gervaso.

Come riporta Ansa, anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si è unito al dolore della famiglia con un messaggio di cordoglio per la scomparsa di una delle firme più autorevoli e prestigiose del giornalismo, “un uomo di finissima cultura, protagonista, per lunghi anni, della vita culturale del nostro Paese”.

Una carriera brillante e costellata di successi

Classe 1937, nato a Roma il 9 luglio, avrebbe compiuto 83 anni tra poche settimane. Roberto Gervaso ha completato la sua formazione tra l’Italia e gl Stati Uniti, e nella sua carriera giornalistica ha lavorato per la carta stampata, in radio e tv senza mai trascurare la sua straordinaria passione per la divulgazione della storia.

Decine i libri pubblicati dallo scrittore, che ha iniziato la sua attività di giornalista al Corriere della Sera nel 1960. Ha firmato importati volumi insieme a Indro Montanelli, tra cui quelli della “Storia d’Italia” edita da Rizzoli. Proprio uno di questi, ricorda Adnkronos, è valso ai due il Premio Bancarella nel 1967 (intitolato L’Italia dei Comuni. Il Medio Evo dal 1000 al 1250). Un successo che Gervaso ha replicato nel 1973, aggiudicandosi lo stesso riconoscimento con la biografia Cagliostro.

Roberto Gervaso è noto anche per i suoi celebri aforismi, protagonisti delle sue opere e dei suoi numerosi interventi davanti alle telecamere.

La sua attività di aforista è condensata in 4 volumi: Il grillo parlante, La volpe e l’uva, Aforismi e La vita è troppo bella per viverla in due.

L’aforisma è un lapillo dell’intelligenza“, scriveva, spiegando il suo punto di vista sul concetto di concisione, come ricorda ancora Adnkronos: “È l’arte di dire molto con poco; la prolissità, di dire niente con troppo“.

L’addio della figlia, la giornalista Veronica Gervaso

Struggente l’addio della figlia Veronica Gervaso, affermata giornalista e volto del Tg5.

Su Twitter il messaggio in ricordo dell’amato genitore appena scomparso e della sua caratura di scrittore: “Sei stato il più grande, colto e ironico scrittore che abbia mai conosciuto. E io ho avuto la fortuna di essere tua figlia. Sono sicura che racconterai i tuoi splendidi aforismi anche lassù. Io ti porterò sempre con me. Addio“.

Tweet di Veronica Gervaso
Tweet di Veronica Gervaso – Fonte: Twitter/Veronica Gervaso