Bambina vittima di violenza

Dalla provincia di Trapani, in Sicilia, arriva una drammatica notizia di violenza, resa ancora più grave dal contesto domestico nel quale si sarebbe verificata. Viene infatti riportato che un uomo di 51 anni sarebbe stato arrestato per abusi sessuali su tre figlie minorenni. L’accusa riporta di anni di violenze, ma l’uomo non sarebbe l’unico indagato nel caso.

Violenze dal 2012, le indagini partite nel 2018

Il teatro di questo dramma è la cittadina di Marsala, nella provincia trapanese. Qui, in una situazione che le indagini e le fonti riportano di disagio sociale e familiare, si sarebbero consumati anni e anni di violenze.

Nello specifico, un padre di 51 anni è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale continuata ai danni di tre figlie; secondo le fonti locali sarebbero tutte minori di 14 anni.

Le indagini sarebbero iniziate nel 2018, dopo alcune segnalazioni degli abusi che avvenivano nel contesto familiare. Tuttavia, viene anche riferito che le stesse vittime avrebbero detto che gli abusi sessuali del padre 51enne sarebbero iniziati nel 2012. Otto anni: considerando che le fonti locali riportano che le tre vittime sono tutt’ora minorenni, significherebbe una vita di violenze, da parte di chi dovrebbe invece educare, proteggere e crescere.

Indagata anche la madre

A seguito delle prime segnalazioni, le tre figlie sarebbero state allontanate dal contesto familiare e affidate ad una comunità protetta. Dopo 2 anni di indagini, la conclusione e l’ordinanza di custodia cautelare a firma del gip del Tribunale di Marsala, eseguita dai Carabinieri della stessa cittadina sicula. L’uomo risulta detenuto nel carcere di Trapani e accusato di violenza sessuale continuata.

Assieme a lui, le fonti locali riportano che potrebbe essere indagata anche la madre 40enne: si vuole senz’altro appurare se gli abusi sessuali sulle tre minorenni siano o meno avvenuti e in caso se la donna fosse a conoscenza di tali violenze.