personale sanitario combatte il coronavirus

Continua il monitoraggio della pandemia di coronavirus in Italia, con il consueto bollettino della Protezione Civile. Ci sono focolai ma “non vengono riportate situazioni critiche relative“, come ha evidenziato il Ministero della Salute.

I dati sembrano confermare che le riaperture iniziali dal 18 maggio non abbiano portato a un temuto rialzamento dei contagi, ma la situazione rimane fluida. Gli esperti chiedono di continuare a seguire le indicazioni per contenere l’epidemia, dato che il virus continua a circolare, specialmente in alcune zone.

Coronavirus in Italia: i numeri della Protezione Civile

I nuovi casi di coronavirus nella Penisola sono +270 rispetto a ieri, portando il numero totale a 234.801.

Gli attualmente positivi sono 35.877 (-1.099 rispetto a ieri), di cui 293 sono in Terapia Intensiva, numeri che continuano a decrescere (ieri c’erano 23 pazienti in più).

Sono 5.002 le persone ricoverate con sintomi (-299) e 30.582 (l’85%) sono in isolamento a casa senza sintomi o con sintomi lievi. Oggi ci sono 72 vittime che portano il numero totale a 33.846. Sono 165.078 i guariti e dimessi, una crescita di 1.297 persone rispetto al giorno precedente.

Continua il trend positivo

A confermare che la situazione in Italia migliora anche il Ministero della Salute, che ha monitorato la settimana tra il 25 e il 31 maggio, l’inizio della Fase 2. Il report evidenzia una “generale diminuzione nel numero di casi ed una assenza di segnali di sovraccarico dei servizi assistenziali“.

In alcune Regioni si assiste però a un “numero di nuovi casi segnalati ogni settimana elevato seppur in diminuzione. Questo deve invitare alla cautela in quanto denota che in alcune parti del Paese la circolazione di SARS-CoV-2 è ancora rilevante“.

Rt inferiore a 1 in tutta Italia

Nonostante i segnali di allerta, in nessuna Regione italiana l’indice di trasmissibilità (Rt) ha superato la soglia di 1, anche se alcuni nuovi focolai evidenziano una situazione “fluida” in alcune zone. In conclusione le misure di lockdown sembrano essere state efficaci per contenere il coronavirus.

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Coronavirus, le mascherine chirurgiche non sono sicure se riutilizzate