pacco con insulti indirizzato a Alessandra Mussolini

Minacce e un pupazzo a testa in giù dentro un pacco per Alessandra Mussolini: è la denuncia dell’ex europarlamentare, che dichiara di aver trovato la brutta sorpresa nella scatola dei prodotti ordinati presso una importante azienda.

Alessandra Mussolini: insulti nel pacco di un ordine per la casa

Ospite di Live – Non è la d’Urso, Alessandra Mussolini ha raccontato una vicenda che l’avrebbe vista protagonista dopo l’acquisto di alcuni mobili da giardino in un negozio di Roma. Non potendoli ritirare sul posto, l’ex europarlamentare avrebbe deciso di farseli consegnare a domicilio, salvo poi trovarsi di fronte a un fatto che avrebbe immediatamente denunciato alle autorità.

La brutta sorpresa si sarebbe materializzata sotto i suoi occhi proprio con la consegna della merce, come lei stessa ha raccontato ai microfoni di Barbara d’Urso: “Avevo ordinato un piccolo salottino da Leroy Merlin, lo diciamo. Arriva il pacco, tutto imballato con il cellofan, io vado ad aprirlo e vedo che dentro c’è un biglietto con la scritta ‘fascista di m***a’ e un omino a testa in giù“. Un chiaro richiamo ai fatti di piazzale Loreto che ha sconv

La Mussolini ha dichiarato pubblicamente che, all’interno della scatola, c’era un salottino ordinato da una nota azienda del settore, fatto che avrebbe reso ancora più sconcertante la scoperta degli insulti rivolti al suo indirizzo.

Sono rimasta molto male, ho denunciato

Alessandra Mussolini non ha nascosto il suo sentimento di sconforto davanti a quella che ha definito “una cosa anacronistica, in un momento così, con altre priorità perché c’è gente che muore ogni giorno“.

L’ex europarlamentare ha affermato di esserci rimasta molto male, palesemente sorpresa dall’accaduto, e di aver subito denunciato il fatto a chi di dovere.

Repubblica riporta le parole dell’avvocato di Alessandra Mussolini, Federico Vecchio, che, nel definire assolutamente preoccupanti i contorni di un fatto “gravissimo, una minaccia“, avrebbe anche anticipato la richiesta di un risarcimento.

Il commento dell’azienda

È molto grave – ha concluso la Mussolini a Live. Il pacco è arrivato a casa mia stato, c’è il mio indirizzo, è stato manipolato. Io credo che un’azienda così importante debba assolutamente seguire tutta la filiera. Non può permettere questa cosa, non può arrivarti questa cosa all’interno del pacco“.

Raggiunta dai microfoni del quotidiano Repubblica, l’azienda avrebbe commentato l’episodio condannandolo fermamente e dissociandosi. Sulla vicenda, avrebbe aggiunto l’azienda, sarebbe stata avviata un’indagine interna volta a individuare le responsabilità e a procedere con i provvedimenti del caso.

Approfondisci

Piazzale Loreto, la vignetta pubblicata da Jim Carrey scatena il caos

Vieni da me, Alessandra Mussolini ricorda il padre