il giovane montalbano

Giunti alla fine della prima fortunata stagione di Il Giovane Montalbano, non finiscono le avventure del commissario sulla Rai. Anche lunedì 13 luglio si rinnova l’appuntamento con l’episodio che apre la seconda stagione.

La puntata andrà in onda, come di consueto su Rai, alle 21.25, e si intitola L’Uomo Che Andava Appresso Ai Funerali. Il commissario, interpretato da Michele Riondino, sarà alle prese con un nuovo omicidio, ma anche con nuove conoscenze.

La squadra di nuovo a lavoro

Dopo un’intera stagione, la squadra di cui il giovane commissario fa parte è ormai divenuta una compagine compatta e affronta con grande coesione il nuovo caso.

Salvo e i suoi si ritrovano ad indagare sulla morte di Pasqualino Cutufà, un uomo che aveva l’insolita abitudine, prendere parte a tutti i cortei funebri di Vigata. Cutufà è stato assassinato e il delitto è ombroso e poco chiaro, tuttavia Pasqualino godeva di una buona reputazione: una brava persona, un uomo dall’esistenza tranquilla costretta a lasciare il lavoro in seguito ad un incidente. È stato proprio dall’incidente che si è trovato lo strano passatempo. Salvo e la squadra non hanno alcuna pista… fino a che non scompare la moglie del proprietario del cantiere in cui Pasqualino ha perso una gamba.

Il giovane Montalbano tra nuove e vecchie conoscenze

Nel frattempo a Vigata, proprio nel bel mezzo delle indagini, arriva una nuova figura, quella di Stella Parenti, la nuova direttrice della banca, di cui presto Salvo farà la conoscenza.

Ma Stella non è l’unica donna a sconvolgere il commissario con il suo arrivo. In città fa il suo ritorno Livia, che ha il volto di Sarah Felberbaum.

Livia è accompagnata da una nuova luce e si ripresenta a Salvo diverso. Visti i nuovi atteggiamenti della donna il commissario non può fare a meno di pensare che nella sua vita ci sia un altro uomo. Come andrà a finire tra loro?