Una donna si scrocchia le dita

Scrocchiare le dita: un gesto che tutti compiamo nel corso della giornata. Eppure ogni volta ci si chiede: fa bene o fa male scrocchiare le dita? La scienza, sempre attenta a studiare e approfondire ogni tema, dai più banali ai misteri dell’universo, si è messa all’opera sulla questione: uno studio ha evidenziato i rischi di questo gesto tanto abituale quanto, evidentemente, poco salutare.

Scrocchiare le dita: cosa succede?

Come analizzato da articoli medici e ripreso anche dalla nota rivista Focus, nelle articolazioni delle dita è presente un liquido, che prende il nome di fluido sinoviale.

Quest’ultimo, prodotto dalla membrana sinoviale, si occupa di riempire la cavità articolare, nutrire i vari tessuti e lubrificare le giunzioni articolari. Quando le dita vengono mosse, il liquido sinoviale produce dei gas che si accumulano nello spazio vuoto dei punti di giuntura, formando proprio delle bolle. Quando le dita vengono scrocchiate, la pressione nel fluido si riduce, facendo sì che le bolle d’aria scoppino, producendo quel tipico rumore.

Strano da dire, quindi, ma quando si scrocchiano le dita è come se si facessero esplodere delle bolle.

Scrocchiare le dita non è un gesto che si può effettuare continuamente e ciò è dovuto al fatto che bisogna attendere un tempo considerevole perché le bolle d’aria si riformino nuovamente: all’incirca 20 minuti.

Alcuni studi scientifici

Sempre secondo quanto riportano le fonti di settore, un minimo rischio per la salute però è presente. Nel 1990, l’Annals of the Rhemautic Diseas ha condotto uno studio proprio su questa questione. In effetti, sembra che questo tipo di abitudine potrebbe causare ingrossamenti alle mani e cali di forza nelle prese manuali.

Va aggiunto che se il gesto venisse ripetuto con troppa frequenza, potrebbero esserci degli ulteriori effetti collaterali: tra le tante conseguenze può verificarsi per esempio un’infiammazione delle articolazioni. Oltre a queste controindicazioni, non esistono fortunatamente conseguenze peggiori, come la temuta artrosi alle mani.

La risposta della scienza

Anche un’indagine del 2011 conferma questa teoria: vengono esaminate le radiografie alle mani di 215 persone dai 50 agli 89 anni. Il confronto tra le articolazioni di chi si scrocchiava regolarmente le dita e quelle di chi non lo faceva ha mostrato come non ci fossero differenze tra le mani dei primi e quelle dei secondi.

In conclusione, dunque, scrocchiare le dita non è particolarmente dannoso per la salute delle mani. Certo, sarebbe opportuno scrocchiarle non troppo spesso, ma è comunque un gesto che non causa danni, ma nemmeno benefici.

Approfondisci

TUTTI gli articoli di Scienza