vigili del fuoco soccorso in un incidente stradale

Un incendio all’interno della Rsa ha causato la morte di un anziano ospite della struttura. Altri 3 anziani sono stati salvati dalle fiamme. È quanto accaduto la notte di venerdì 24 luglio a La Spezia. Il sindaco spezzino ha espresso a nome della città il dolore per il triste avvenimento. Ancora da accertare le cause dell’incendio.

Salve altre 3 anziane

Intorno alle 21.40 della scorsa notte, i vigili del fuoco sono intervenuti nella casa di riposo per anziani nel quartiere del Canaletto della Spezia. Divisi in due squadre, i 7 operatori hanno spento il rogo scoppiato al terzo piano della Rsa San Vincenzo.

In poco tempo il fumo aveva riempito tutto il piano, dove alloggiavano 4 persone. Una di loro, un uomo di 87 anni, non è sopravvissuta. I soccorsi hanno tuttavia tratto in salvo le altre: si tratta di 3 signore di 85, 86 e 92 anni. Le anziane sfuggite all’incendio ora si trovano all’Ospedale Sant’Andrea per le cure necessarie data l’intossicazione da monossido di carbonio, ma non sarebbero in gravi condizioni.

Il commento del sindaco di La Spezia

Il sindaco Pierluigi Peracchini, scrive il quotidiano locale Città della Spezia, ha commentato così il triste avvenimento: Questa mattina la città si è svegliata con un profondo senso di angoscia, smarrimento e dolore.

L’incendio improvvisamente scoppiato la notte scorsa nella Rsa San Vincenzo ha gettato nello sconforto il quartiere del Canaletto e la città tutta. Vorrei esprimere il mio personale cordoglio alla famiglia dell’anziano che purtroppo ha perso la vita in questo tragico evento e la mia vicinanza agli anziani rimasti feriti a cui auguro una pronta guarigione. Un ringraziamento doveroso alla prontezza dimostrata dei Vigili del Fuoco, la Polizia di Stato, dei Carabinieri, le ambulanze della Pubblica Assistenza e della Croce Rossa giunti immediatamente sul posto.

Vorrei rivolgere la mia vicinanza anche al direttore e a tutto il personale della San Vincenzo che in questi mesi di coronavirus si è tanto prodigato per il bene dei loro ospiti”.