Un gommone con 5 adolescenti a bordo ha investito un uomo che faceva il bagno ad Anzio. Proseguono le ricerche del disperso

Un incidente che potrebbe trasformarsi in tragedia. Si teme il peggio per quanto accaduto ieri sabato 1° agosto al largo di Anzio. Un gommone, con a bordo alcuni adolescenti (anche minorenni) ha investito un uomo che faceva il bagno. Spaventati, i giovani hanno chiamato la Capitaneria di Porto di Anzio. Le ricerche non sono ancora terminate, ma col passare delle ore cresce l’angoscia.

5 adolescenti a bordo del gommone

La Capitaneria di Porto sta in queste ore setacciando la zona al largo del litorale di Anzio, a sud di Roma. Nella serata di ieri, un gruppo di 5 adolescenti a bordo di un gommone ha lanciato l’allarme al Numero Unico delle Emergenze 112.

Hanno tutti circa 18 anni, esclusi alcuni minorenni. Una giornata di festa e relax in mare si è presto trasformata in una serata di angoscia, quando i giovani hanno colpito un uomo. La vittima stava facendo il bagno nei pressi della sua barca a vela, quando l’imbarcazione lo ha colpito. Le ricerche sono proseguite fino alla tarda serata e poi son riprese alle prime luci di oggi. Ma per il momento non hanno dato alcun esito.

Alla ricerca del disperso

Il timore dei soccorritori è che l’uomo abbia battuto la testa, perdendo i sensi in mare. L’incidente si sarebbe verificato all’altezza del Lido dei Pini. Dell’uomo si sono perse subito le tracce, così i giovani, in preda al panico per quanto successo, hanno immediatamente contattato il 112. All’arrivo della Capitaneria di Porto, i militari hanno interrogato i giovani su quanto accaduto e avviato subito le ricerche del disperso. La vittima risiede ad Ardea, in provincia di Roma.

La sua famiglia è stata avvertita e attende con speranza una buona notizia, ma al momento non è stata trovata traccia del corpo dell’uomo. Intanto, dalle prime indiscrezioni, pare che i giovani stessero transitando in un tratto consentito, e dunque non abbiano compiuto effrazioni. Ma al momento non è facile trarre conclusioni, e gli sforzi sono tutti concentrati nella ricerca del disperso.